Nato Trenta
7 Giugno Giu 2018 1817 07 giugno 2018

Quali sono e quanto costano le missioni Nato dell'Italia

Il ministro Trenta all'esordio a un vertice dell'Alleanza ha assicurato che l'Italia «rispetterà la parola data». Dall'Afghanistan (il più dispendioso: 174 milioni nel 2017) alla nuova partecipazione in Tunisia: gli impegni.

  • ...

L'Italia «rispetta e onora sempre gli impegni presi», ma «per quel che abbiamo dato finora e vogliamo continuare a dare», ritengo sia arrivato il momento «anche di ricevere». È «una questione di solidarietà», ha detto il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, alla Nato, riferendosi - secondo quanto si apprende - alle missioni. «Oggi su questo tavolo chiedo che si rafforzi la volontà di una Nato più attenta al Mediterraneo» che dia sostegno all'Italia e all'Ue sulle «principali sfide che ci troviamo di fronte: lotta al terrorismo e lotta al traffico di esseri umani», ha aggiunto. L'obiettivo, spiegano fonti vicine al ministro, «è fare in modo che l'Italia possa continuare a dare il suo contributo anche in un'area di nostro diretto interesse geostrategico e cruciale per la sicurezza del Paese». Ecco i costi delle missioni internazionali nella Nato per l'Italia nel 2017 e le previsioni fino a settembre 2018.

Spesa 2017 – previsione primi nove mesi 2018

Afghanistan: 174.391.943 – 101.211.511

Balcani: 78.599.769 – 45.552.389

Lettonia: 20.040.144 – 14.626.024

Sea Guardian: 17.537.952 – 12.513.518

Turchia: 11.794.944 – 8.438.295

Spazio aereo turco: 1.896.692 -1.496.058

Bulgaria: 11.560.544 - Confluita nella spesa per lo Spazio aereo Nato

Islanda: 3.011.120 – Confluita nella spesa per lo Spazio aereo Nato

Previsioni di spesa per le missioni iniziate nel 2018

Spazio aereo Nato: 12.586.035

Tunisia: 4.916.521

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso