Conte Stoltenberg
11 Giugno Giu 2018 1015 11 giugno 2018

Nato, Conte chiede di rafforzare la cooperazione nel Mediterraneo

Il premier ha incontrato il segretario generale Jens Stoltenberg. Nei rapporti con la Russia «fermezza e dialogo». Forte aspettativa dell'Italia per l'hub di Napoli.

  • ...

Il premier italiano Giuseppe Conte ha incontrato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, e ha chiesto che l'Alleanza atlantica agisca nel Mediterraneo (leggi anche: Porti chiusi, la linea dura di Salvini sui migranti).

PRIORITÀ ALLA DIMENSIONE EUROPEA DELLA SICUREZZA. «Non si può prescindere da una più intensa cooperazione tra Nato e Unione europea nel Mediterraneo e altrove. Il rafforzamento della dimensione europea sulla sicurezza, che consideriamo una priorità, perderebbe di senso e di efficacia al di fuori di un quadro di piena sinergia e complementarietà con le forze di cui è dotata l'Alleanza atlantica», ha detto Conte nella conferenza stampa finale.

DOPPIO BINARIO CON LA RUSSIA. Mentre per quanto riguarda i rapporti con la Russia, il premier italiano ha spiegato: «La Nato ha scelto l'approccio del doppio binario, fermezza e dialogo. Siamo fautori di questo approccio e speriamo di vedere questa linea costantemente attuata nelle relazioni tra la Nato e la Russia».

IL NODO DEL COMANDO DI NAPOLI. Conte ha inoltre «ricordato in modo particolare al nostro ospite la forte aspettativa dell'Italia per il raggiungimento della piena operatività del cosiddetto hub regionale presso il comando Nato di Napoli, che può essere un utilissimo snodo per migliorare la capacità di analisi, azione e collaborazione con gli altri partner nel Mediterraneo» (leggi anche: La vera battaglia dell'Italia alla Nato: l'hub di Napoli e i comandi).

TRENTA: «ATTENZIONE AL FIANCO SUD». Maggiore impegno sul fronte Sud è stato chiesto alla Nato anche dalla ministra della Difesa, Elisabetta Trenta: «L'impegno della Nato deve porre attenzione al fianco Sud da dove provengono importanti sfide per l'Alleanza, a partire dal terrorismo».

LE RISPOSTE DI STOLTENBERG. «Tutto quello che fa la Nato è proporzionato e in linea con i nostri obblighi internazionali. La Nato è impegnata con il doppio binario nell'approccio alla Russia: difesa e dialogo. Stiamo facendo progressi su entrambi i binari», ha detto Stoltenberg al termine dell'incontro con il premier Conte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso