Ilva, ombre su aggiudicazione ad Arcelor
11 Luglio Lug 2018 1515 11 luglio 2018

Di Maio apre ai voucher in agricoltura e turismo

Il ministro: «Se servono per specifiche competenze, ben vengano. Ma evitiamo gli abusi». I buoni lavoro potrebbero essere reintrodotti con la conversione in legge del decreto dignità.

  • ...

Luigi Di Maio apre al ritorno dei voucher. Il ministro dello Sviluppo e del Lavoro, presentando in parlamento le linee programmatiche dei suoi dicasteri, ha detto infatti: «Se i buoni lavoro possono servire a settori come l'agricoltura e il turismo, per specifiche competenze, allora ben vengano. L'unica cosa che chiedo alle forze di maggioranza è di evitare abusi in futuro» (leggi anche: Decreto dignità, le reazioni delle associazioni e il nodo voucher).

IL 24 LUGLIO L'INIZIO DELL'ESAME ALLA CAMERA

I voucher, aboliti dal governo Gentiloni per scongiurare il referendum organizzato dalla Cgil, potrebbero quindi essere reintrodotti nell'ordinamento italiano con la conversione in legge del decreto dignità, primo banco di prova parlamentare per la maggioranza legastellata. Il testo del decreto attende ancora la "bollinatura" da parte della Ragioneria generale dello Stato e la firma da parte del presidente della Repubblica. Una volta firmato, potrà essere pubblicato in Gazzetta ufficiale ed entrare quindi in vigore. La pubblicazione è considerata imminente dal governo, che ha chiesto e ottenuto per il 24 luglio l'inizio dell'esame alla Camera.

CORREZIONI PER LE MISURE ANTI-PRECARIATO

Confindustria ha chiesto correzioni sulle misure previste per ridurre il precariato, mentre la Lega ha sottolineato a più riprese la necessità di ripristinare i voucher in agricoltura e nel settore turistico, misura di cui in casa M5s non tutti sono convinti. Ma il tempo stringe e l'apertura arrivata l'11 luglio da Di Maio è un segnale significativo, che lascia presagire il ritorno dei buoni lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso