Ilva: Di Maio, tavolo non è club privato
Politica
2 Agosto Ago 2018 1555 02 agosto 2018

Di Maio promette asili nido gratis, ma i posti sono pochi

L'annuncio del ministro dello Sviluppo economico: «Così riduciamo il gender gap e aumentiamo l'occupazione femminile». Ma l'Italia copre solo il 22,8% della popolazione.

  • ...

Luigi Di Maio ha annunciato che il governo sta pensando di rendere completamente gratuiti gli asili nido per combattere il gender gap e aumentare l'occupazione femminile, storicamente molto bassa nel nostro Paese. Tuttavia il primo problema italiano non è tanto i costi dell'asilo nido, quando la scarsa offerta. In un recente report di Uvi, l'Ufficio valutazione impatto del Senato, si stima che i posti complessivi per bambini da zero a due anni erano circa 360 mila, pari al 22,8% della popolazione complessiva. In Val D'Aosta la percentuale sale al 39,9%, superano il target europeo (33%) anche Toscana, Umbria, Emilia Romagna e Provincia di Trento, ma in Campania la percentuale precipita al 6,4% (qui il report completo).

FONDI EUROPEI PER COPRIRE I COSTI DEGLI ASILI NIDO

«Siamo consapevoli - ha detto il ministro dello Sviluppo economico in Senato - che l'Italia si trova agli ultimi posti in Europa sui tassi di occupazione femminile, con un gender gap molto marcato e un differenziale pari al 19% medio su tutto il territorio nazionale». Un gender gap - ha spiegato ancora Di Maio - «che va da un minimo di 10 punti percentuali in Val d'Aosta a un massimo di 25 in Sicilia». Quindi, ha proseguito, «in vista della legge di bilancio stiamo valutando un quadro di interventi per risposte efficaci e durature». Si tratta di «misure di sostegno alla natalità e di investire nelle famiglie italiane». Per la copertura dei costi per gli asili nido si pensa di utilizzare fondi europei e procedere con «la riorganizzazione dei contributi adesso frammentati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso