Zaia Pedemontana Veneto M5s Grandi Opere
Politica
9 Agosto Ago 2018 0958 09 agosto 2018

Zaia contro il M5s sulla Pedemontana in Veneto

Il governatore Luca Zaia, intervistato dal Corriere della Sera: «Grande opera strategica, io non la fermo».

  • ...

Il governatore del Veneto Luca Zaia sulle grandi opere si è posizionato al di là di ogni ambiguità. Soprattutto per quanto riguarda la Pedemontana. «C'è ancora qualcuno che ha dubbi? A disposizione. Ma io non la fermo. Se qualcuno se ne assumesse la responsabilità, il Veneto sarebbe parte lesa», ha detto in un'intervista la Corriere della sera. «Vengano. Verifichino. Purché si faccia in fretta. Altrimenti, diventa un'agonia», ha spiegato facendo riferimento alla revisione chiesta dai Cinque stelle, «parliamo di opere fino a ieri definite strategiche. Se l'italiano ha un senso, bisogna partire da questo. Fortunatamente, Matteo Salvini si è mosso in maniera coerente e rispettosa dei territori e non intende seguire a capofitto chi vorrebbe lo stop: quando dice 'sono per il fare e non per il disfare' interpreta alla perfezione il Lega-pensiero. Peraltro, è legittimo voler capire. Quando si arriva in un ministero si entra in una stanza buia, è giusto fare luce». Zaia ha parlato anche delle Olimpiadi invernali: «Siamo nelle migliori condizioni per averle. Al Veneto è stato chiesto se fare il 'tridente' Milano-Torino-Cortina, oppure andare al voto con Cortina da sola. Avremo lo sci alpino, il bob e lo slittino, ci abbiamo pensato e crediamo che il tris sia una soluzione eccellente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso