Pd
Il futuro del Pd
Piazza Grande Zingaretti Pd
Politica
13 Ottobre Ott 2018 1509 13 ottobre 2018

A Piazza Grande Zingaretti ha aperto la corsa alla segreteria Pd

Via alla due giorni organizzata dal governatore del Lazio. Che dice: «Abbandoniamo la strada che ci ha portato alla distruzione». Martina chiede unità: «Ricordiamoci che gli avversari stanno fuori da noi». 

  • ...

Ricostruire e cambiare strada. Sono queste le parole d'ordine di Piazza Grande, la due giorni di kermesse organizzata da Nicola Zingaretti per lanciare la sua candidatura al Congresso del Partito democratico. «Credo che noi dobbiamo ridare all'Italia una nuova speranza», ha detto Zingaretti. «Chi ha vinto le elezioni il 4 marzo ha iniziato a tradire la fiducia ricevuta ed è giusto ammetterlo. Volevano un Paese con meno povertà e più giustizia e in pochi giorni stanno distruggendo le speranze di tantissimi italiani, colpendo e massacrando soprattutto le giovani generazioni. Quindi sarà un cammino lungo, perché non sarà facile, bisogna combattere se si vuol bene a questo Paese, per ridare speranza e voltare pagina e salvare l'Italia».

«VOGLIAMO ABBANDONARE LA STRADA CHE HA PORTATO AL FALLIMENTO»

«Si è cercata non la lealtà, ma la fedeltà», ha detto ancora Zingaretti nel suo intervento. «Dobbiamo rigenerare una cultura politica che abbia come anima l'apertura, l'inclusione, lo spirito di servizio che deve avere la politica e l'umiltà che comincia dall'ascolto di chi ha bisogno di noi. Questo luogo va ricostruito», ha aggiunto. «Per troppo tempo le differenze hanno significato liti e rotture e perciò ci ritroviamo la peggiore destra d'Europa al governo». E ancora: «Non vogliamo continuare sulla strada che ci ha portato a fallire. Noi vogliamo cambiare strada, costruire finalmente una nuova speranza per questo Paese, questa è la missione che - lo dico con determinazione - non può fare un leader da solo, ma deve essere la sfida di un popolo che si rimette in cammino».

MARTINA CHIDE UNITÀ E APERTURA

Presente il segretario del Pd, Maurizio Martina, che ha annunciato la sua presenza anche alla Leopolda di Matteo Renzi della prossima settimana. «Andrò a ogni iniziativa promossa da altri esponenti Pd fino al forum di Milano di fine mese», ha detto, chiedendo «unità e apertura», ma anche «idee nuove» per il Pd. «Il mio compito è fare il segretario, non serve nessun endorsment, penso sia giusto andare con questo spirito da tutti. Quanto a me valuterò nelle prossime settimane», ha aggiunto Martina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso