Elezioni Provincia Trento Bolzano
Provinciali in Trentino Alto-Adige
Risultati Elezioni Provinciali Trentino Alto Adige

I risultati delle elezioni provinciali in Trentino-Alto Adige

Fugatti governatore con il 47% dei voti. Boom della Lega: è il primo partito. Il centrosinistra scende al 25%, erano 20 anni che era al potere nella Regione.

  • ...

Il Trentino chiude vent'anni di monopolio del centrosinistra autonomista. Il nuovo governatore è Maurizio Fugatti (Lega), attuale sottosegretario alla Salute nel governo Conte. È stato eletto con il 46,74% dei consensi (124.590 voti, di cui 3.684 solo al presidente). A sostenerlo c'è stata una coalizione formata da nove partiti, di centrodestra e autonomisti: Lega, Fi, Udc, Fdi Progetto Trentino, Agire per il Trentino, Civica Trentino, Fassa, Ap. La vittoria di Fugatti vede al secondo posto, quanto a consensi, l'ex senatore Giorgio Tonini (Pd), che ha ottenuto il 25,40% (67.712 voti, di cui 4.362 solo al presidente), sostenuto anche da altre due liste (Unione per il Trentino e Futura 2018) e terzo il governatore uscente, Ugo Rossi, che ha raggiunto il 12,42% (33.121 voti, di cui 1.012 solo al presidente) e ha corso col sostegno del suo solo partito, il Patt (Partito autonomista trentino tirolese). Quarto, il candidato M5s Filippo Degasperi, col 7,10% (18.922 voti, di cui 485 solo al presidente).

RIBALTATA LA SITUAZIONE DEL 2013

La Lega è il primo partito in Trentino col 27,09% raggiunto alle elezioni provinciali di ieri. A seguire il Pd, col 13,93%, il Patt col 12,59% e il M5s col 7,23%. Il risultato dello scrutinio presenta dunque una situazione sostanzialmente ribaltata rispetto alle consultazioni provinciali del 2013, quando il primo partito era il Pd, oltre il 22%, il Patt era al 17,55%, la Lega poco sopra il 6% e il M5s non era arrivato al 6%.

EXPLOIT DEL DISSIDENTE M5S IN ALTO ADIGE

I risultati definitivi che sono arrivati dall'Alto Adige hanno intanto visto un clamoroso exploit del dissidente ex M5s Paul Köllensperger che si è consolidato come seconda forza politica della provincia autonoma di Bolzano. Balzo in avanti considerevole anche per la Lega, anche se ampiamente prevedibile visto il consenso nazionale che gode ultimamente il partito guidato da Matteo Salvini. Sin dall'inizio dello spoglio delle schede, infatti, i dati preliminari davano il Carroccio intorno al 17% quando solo nel 2013 aveva preso appena il 2,5% in coalizione con Forza Italia. Un consenso popolare che però è sceso ora dopo ora attestandosi di poco sopra l'11% a beneficio del Team Köllensperger. Quella che in un primo momento poteva sembrare una clamorosa Caporetto per la Svp si è tramutata in una conferma. Il partito altoatesino ha infatti ottenuto oltre il 41% dei voti, perdendo comunque oltre quattro punti percentuali rispetto al 2013.

LA DIRETTA DEL VOTO

16.30 - DIRETTA TERMINATA

16.25 - FUGATTI GOVERNATORE DEL TRENTINO

Il nuovo governatore del Trentino è Maurizio Fugatti (Lega), attuale sottosegretario alla Salute nel governo Conte. È stato eletto con il 46,74% dei consensi (124.590 voti, di cui 3.684 solo al presidente). A sostenerlo c'è stata una coalizione formata da nove partiti, di centrodestra e autonomisti: Lega, Fi, Udc, Fdi Progetto Trentino, Agire per il Trentino, Civica Trentino, Fassa, Ap. Il Trentino chiude così vent'anni di monopolio del centrosinistra autonomista.

13.53 - TONINI SI COMPLIMENTA CON FUGATTI

«Mi sono complimentato con Maurizio Fugatti, perché è il nuovo presidente e gli ho augurato buon lavoro. La nostra opposizione sarà intransigente sulla difesa dell'autonomia, perché vediamo una contraddizione con l'impostazione nazionalista di Salvini. Avremo invece un atteggiamento selettivo quanto alle proposte di governo e sosterremo ciò che ci convince, per essere costruttivi sulle questioni di governo in Consiglio provinciale»: questo il commento dell'ex senatore Giorgio Tonini (Pd), a proposito della vittoria che si profila in Trentino per il leghista Fugatti come governatore.

12.28- SALVINI: «LA GENTE È SODDISFATTA»

Quelle in Trentino Alto Adige «sono le prime elezioni vere dopo 4 mesi di massacro mediatico»: il segretario della Lega Matteo Salvini lo ha detto in conferenza stampa aggiungendo che «a Trento e Bolzano c'è gente che sa far di conto» e quindi il risultato del Carroccio «vuol dire che è soddisfatta di quello che la Lega ha fatto nei primi quattro mesi».

11.45 - FUGATTI VERSO LA VITTORIA

In Trentino si profila la vittoria del candidato di Fugatti, sottosegretario alla Salute, nella corsa a governatore. A sostenerlo era sceso in campo in un tour elettorale il leader della Lega, Matteo Salvini. I primi dati dello scrutinio delle elezioni provinciali danno Fugatti al 45,52% (157 sezioni scrutinate su 529). Dietro di lui Giorgio Tonini (Pd) al 25,78% e il governatore uscente Ugo Rossi (Patt) all'11,95%.

11.10 - FUGATTI AL 45%, CENTROSINISTRA IN CALO

Maurizio Fugatti (Lega, Pt, Agire, Civica, Fassa, Ap, Fi, Udc, Fdi) 27.451; 45,52%

Giorgio Tonini (Upt, Futura 2018, Pd) 15.546; 25,78%

Ugo Rossi (Patt) 7.209; 11,95%

Filippo Degasperi (M5s) 4.297; 7,13%

Antonella Valer (L'altro Trentino, Leu) 1.546; 2,56%

09.30 - CENTRODESTRA VERSO IL 50%

Ecco i voti per l'elezione del presidente in Trentino con 16 sezioni scrutinate su 529: Maurizio Fugatti (Lega, Pt, Agire, Civica, Fassa, Ap, Fi, Udc, Fdi) 45,42%, Giorgio Tonini (Upt, Futura 2018, Pd) 30,98%, Ugo Rossi (Patt) 10,26%, Filippo Degasperi (M5s) 6,70%, Antonella Valer (L'altro Trentino, Leu) 2,82%.

03.20 - IL TEAM KOELLENSPERGER È LA SECONDA FORZA POLITICA

Gli ultimi dati parlano di un netto sorpasso del Team Koellensperger sulla Lega, mentre la Svp si è confermato il primo partito. Ecco i dati aggiornati: Svp 41,6%, Team Koellensperger 15,2%, Lega 11,4%, Verdi 6,6%, Freiheitlichen 6,3%, Sued-Tiroler Freiheit 5,9%, Pd 3,9%, M5s 2,4%, Alto Adige nel cuore 1,8%, Buergerunion 1,3%, Noi per l'Alto Adige 1,2%, Forza Italia 1%, Casapound 0,9%, Sinistra unita 0,6%.

02.12 - LA LEGA È IL PRIMO PARTITO NELLA CITTÀ DI BOLZANO

A Bolzano la Lega a fine scrutinio si è confermata il primo partito cittadino, con il 27,8% dei consensi. Rispetto al 2013 la Svp è scesa dal 22,2% al 16,6% e il Pd dal 22,2% al 12,2%. Quarti sono i Verdi con il 10,4% dei consensi, mentre la Liste Koellensperger nel capoluogo altoatesino si è fermata in quinta posizione al 7,2%, davanti al M5s (6,3%), Alto Adige nel cuore (5,9%) e Casapound (3,6%).

🔴 Dati incredibili dalla Provincia di Bolzano! Nel 2013 la Lega, insieme a Forza Italia, prendeva solamente il 2,5% dei...

Geplaatst door Matteo Salvini op Zondag 21 oktober 2018

01.59 - IL TEAM KOELLENSPERGER SORPASSA LA LEGA

La Svp è tornata a salire e dopo l'89% di sezioni scrutinate il partito di raccolta dei sudtirolesi è arrivato al 40,8%, ovvero - anche se di poco - oltre l'obiettivo del 40% indicato nei giorni scorsi dal governatore Arno Kompatscher. Per il secondo posto è invece in atto un testa e testa. Il Team Koellensperger ha nuovamente superato la Lega piazzandosi momentaneamente in seconda posizione con il 15%, mentre il partito di Salvini si è fermato al 12,8%. Stanno infatti arrivando sempre più sezioni dalle zone rurali.

01.05 - AL 75% DELLE SEZIONI SCRUTINATE SALE LA SVP

Cresce la Svp, cala la Lega. Insieme al carroccio la vera sorpresa, quando sono state scrutinate il 75% delle sezioni, è il neo-fondato partito dell'ex M5s Paul Köllensperger. Questi i dati aggiornati: Svp 39,4%, Lega 14,4%, Team Koellensperger 13,3%, Verdi 6,7%, Freiheitlichen 5,6%, Sued-Tiroler Freiheit 5,3%, Pd 4,6%, M5s 2,8%, Alto Adige nel cuore 2,1%, Noi per l'Alto Adige 1,7%, Forza Italia 1,2%, Buergerunion 1,1%, Casapound 1,1%, Sinistra unita 0,6%.

00.40 - I DATI IN ALTO ADIGE DOPO IL 57% DELLE SEZIONI SCRUTINATE

Arrivati a oltre la metà delle sezioni scrutinate - dato che si riferisce al 57% dei seggi - si mantengono quasi invariate le percentuali che vedono una perdita di quasi cinque punti percentuali della Svp e un balzo avanti della Lega attestata al 15,3%. Ecco i dati aggiornati: Svp 37,2%, Lega 15,3%, Team Koellensperger 13,7%, Verdi 6,9%, Pd 5,4%, Freiheitlichen 5,1%, Sued-Tiroler Freiheit 4,7%, M5s 3,2%, Alto Adige nel cuore 2,5%, Noi per l'Alto Adige 1,7%, Forza Italia 1,4%, Casapound 1,3%, Buergerunion 1%, Sinistra unita 0,7%

00.08 - DATO FINALE SULL'AFFLUENZA IN TRENTINO

L'affluenza alle urne per le elezioni provinciali in Trentino è stata del 64,05%, cioè di 275.017 votanti su 429.378 elettori. L'affluenza complessiva nelle precedenti provinciali del 2013 alla conclusione del voto era stata del 62,82%. Si registra dunque una crescita dell'1,23%. Le schede verranno scrutinate a partire dalla mattina di lunedì 22 ottobre.

23.27 - I DATI IN ALTO ADIGE DOPO IL 29% DELLE SEZIONI SCRUTINATE

Quando siamo arrivati al 29% delle sezioni scrutinate questo è il dato provvisorio: Svp 35,1% (45,7% nel 2013), Lega 17%, Team Koellensperger 13,3%, Verdi 6,8% (8,7%), Pd 5,9% (6,7%), Freiheitlichen 5% (17,9%), Suedtiroler Freiheit 4% (7,2%), M5s 3,6% (2,5%), Alto Adige nel cuore 2,8% (2,1%), Noi per l'Alto Adige (1,8%), Casapound 1,6%, Forza Italia 1,5% (2,5%), Buergerunion 0,9% (2,1%), Sinistra unita 0,7%

22.50 - IN ALTO ADIGE VOLA LA LEGA E CALA LA SVP

La Svp è in netto calo alle elezioni provinciali in Alto Adige. Dopo il 21% di sezioni scrutinate il partito del governatore Arno Kompatscher è sceso al 35,2%, partendo dal 45,7% del 2013. La Lega è volata invece al 17% conquistando consensi anche tra l'elettorato tedesco potendo festeggiare per il suo ritorno in consiglio provinciale. Bene anche la lista dell'ex grillino Paul Koellensperger (13,1%).

22.04 - L'AFFLUENZA DEFINITIVA IN ALTO ADIGE È DEL 73,9%

L'affluenza alle urne per le elezioni provinciali in Alto Adige è stata del 73,9%, ovvero pari a 282.920 votanti. Un numero minore rispetto al 2013 quando si era arrivati al 77,7%, con 289.802 elettori registrati nei seggi come votanti. Si osserva quindi un calo del 3,8%. Alle 17, orario della rilevazione del pomeriggio, l'affluenza era del 50,5%, cioè di 193.441 votanti su 417.968 elettori. Alle precedenti provinciali del 2013 alla stessa ora era stata del 56,6%, con 210.842 votanti, secondo i dati aggiornati via web dalla centrale elettorale dell'amministrazione provinciale. Si era registrato dunque un calo del 6% rispetto alla stessa ora della precedente tornata delle provinciali. Al primo rilevamento di oggi alle 11 l'affluenza era del 19,5% cioè di 74.702 votanti a fronte del 22,4% (83.381 votanti) del 2013. Si era registrato quindi un calo del 2,9%. Terminato il conteggio dei votanti, in Alto Adige è iniziato lo spoglio delle schede.

18.04 - IN TRENTINO AFFLUENZA AL 38%

L'affluenza alle urne per le elezioni provinciali in Trentino alle 17 è del 38,74%, cioè di 166.361 votanti su 429.378 elettori. Alla stessa ora alle provinciali del 2013 aveva votato il 38,89% degli aventi diritto. Si tratta dunque di un dato stabile rispetto a cinque anni fa. Alle 11 l'affluenza oggi era del 14,44%, cioè di 61.997 votanti, praticamente identica alle provinciali del 2013, quando era stata del 14,46%. L'affluenza complessiva nelle precedenti provinciali del 2013 alla conclusione del voto era stata del 62,82% e alle politiche del 2018 del 79,37%. Le operazioni di voto proseguono fino alle 22, poi verrà calcolata l'affluenza definitiva e lo spoglio delle schede inizierà domani alle 7.

17.49 - ALLE 17 AFFLUENZA IN CALO IN ALTO ADIGE: 50,5%

L'affluenza alle urne per le elezioni provinciali in Alto Adige alle 17, orario della rilevazione del pomeriggio, è del 50,5%, cioè di 193.441 votanti su 417.968 elettori. Alle precedenti provinciali del 2013 alla stessa ora era stata del 56,6%, con 210.842 votanti, secondo i dati aggiornati via web dall'amministrazione provinciale. Si registra dunque un calo del 6% rispetto alla stessa ora della precedente tornata delle provinciali. Il dato definitivo era arrivato al 77,7%. Alla prima rilevazione di oggi delle 11 l'affluenza era del 19,5%, cioè di 74.702 votanti, a fronte del 22,4% (83.381 votanti) del 2013. Si era registrato quindi un calo del 2,9%. Le operazioni di voto proseguono fino alle 21, poi verrà calcolata l'affluenza definitiva e comincerà subito lo spoglio delle schede.

12.31 - ALLE 11 AFFLUENZA AL 14,4% IN TRENTINO

L'affluenza alle urne per le elezioni provinciali in Trentino alle 11, orario della prima rilevazione della giornata, è del 14,44%, cioè di 61.997 votanti su 429.378 elettori. L'affluenza complessiva nelle precedenti provinciali del 2013 alla conclusione del voto era stata del 62,82% e alle politiche del 2018 del 79,61%. Guardando alle Comunità di valle, le percentuali più alte di votanti oggi alle 11 risultano nel Comun General de Fascia (16,4%) e nella Rotaliana-Königsberg (16,33%), mentre le più basse sulla Paganella (13,09%) e in Val di Fiemme (13,16%). Se si guarda il voto per comuni, nei principali risultano essere andati alle urne a Trento il 14,71% degli elettori, a Pergine del 15,18%, a Rovereto del 13,56%. Ad avere più votanti sono Castel Condino (25,67%), Conte Tesino (22,64%) e Bresimo (21,92%). L'affluenza più bassa è stata registrata a Cloz (8,46%), Dambel (9,07%) e Palù del Fersina (9,14%).

12.00 - IN ALTO ADIGE AFFLUENZA AL 19,6%

L'affluenza alle urne per le elezioni provinciali in Alto Adige alle 11, orario della prima rilevazione della giornata, è del 19,6%, cioè di 75.125 votanti su 417.968 elettori. L'affluenza nelle precedenti provinciali del 2013, alla stessa ora, era stata del 22,4%, con 83.381 persone andate alle urne. La maggiore affluenza alle urne alle 11, quanto a comprensori, risulta a Salto-Scillar (21,9%) e a Oltradige-Bassa Tesina (21%). La minore nella zona di Bolzano (17,7%). Per i principali comuni, oltre a Bolzano, l'affluenza è stata del 10,9% a Bressanone, del 19,1% a Brunico, del 21,9% a Laives e del 17,4% a Merano. Le percentuali più elevate di votanti sono state registrate a Predoi (26,7%), Chienes (25,4%) Provés e Tires (25,3%) e Avelengo (25,2%), le più basse a Val di Vizze (11,3%) e Curon Venosta (13,2%).

Aggiornato il 22 ottobre 2018 21 Ottobre Ott 2018 0940 21 ottobre 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso