Maltempo Ue Fondi
Politica
5 Novembre Nov 2018 1450 05 novembre 2018

Cosa sta facendo l'Ue per i danni del maltempo

Contatti tra la Banca europea per gli investimenti e il ministero dell'Ambiente per un finanziamento da 800 milioni contro il dissesto idrogeologico. Allo studio lo sblocco di fondi di solidarietà.

  • ...

I servizi della Banca europea per gli investimenti (Bei) e il ministero dell'Ambiente stanno ancora lavorando sul finanziamento da 800 milioni per un grande piano di opere contro il dissesto idrogeologico. È quanto si apprende in ambienti vicini alla Bei. La durata massima dei finanziamenti della Bei è di 25 anni, secondo simulazioni, il prestito permetterebbe all'Italia un risparmio anche superiore a 150 milioni di euro sulla spesa per interessi.

«Stiamo valutando in queste ore, con i ministri competenti, nell'ambito della presidenza del Consiglio» di poter accedere ai fondi europei di solidarietà per i danni causati dal maltempo. Così il ministro dell'Ambiente Sergio Costa - il cui ministero non è direttamente competente in materia - ha spiegato, arrivando ad un convegno alla Fondazione Cariplo di Milano, che su questo «stanno lavorando da una parte il ministro degli Affari Europei, Paolo Savona, e dall'altra il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi insieme al ministro dell'Economia, Giovanni Tria».

IL COMMISSARIO PER GLI AIUTI UE DA MIOZZO

«Il commissario per gli aiuti umanitari Christos Stylianides si incontrerà oggi con il direttore generale del dipartimento nazionale di protezione civile, Agostino Miozzo, per discutere della situazione e determinare i prossimi passi», ha annunciato il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas, precisando poi che «è stato attivato il servizio satellitare Copernicus» su richiesta delle autorità nazionali per mappare le aree colpite dal maltempo, Sicilia e Veneto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso