Scorta Sandro Ruotolo Giornalista
Politica
5 Febbraio Feb 2019 1411 05 febbraio 2019

Sospesa la revoca della scorta al giornalista Sandro Ruotolo

Lo ha annunciato lui stesso con un tweet dopo le molte critiche alla decisione degli ultimi giorni. La soddisfazione del presidente della Commissione antimafia: «Ha vinto lo Stato».

  • ...

Sandro Ruotolo continuerà ad avere la scorta. Almeno per ora. Il giornalista ha confermato, con un tweet, che la revoca della protezione è stata sospesa. «Anche se non ho ricevuto ancora una comunicazione formale è tutto vero. È stata sospesa la revoca della mia scorta. Dal 15 febbraio non sarei stato più protetto. La scorta resta. Gli organi preposti dovranno quindi rivalutare la mia situazione e decidere di conseguenza» ha spiegato il giornalista. In mattinata era stato il presidente della Commissione antimafia, il senatore Nicola Morra, ad anticipare che stava maturando una decisione in questo senso: «A breve, potrebbe esserci un ripensamento, questo è quello che auspico. Stiamo facendo le nostre valutazioni e chi di dovere è stato già informato» aveva spiegato. Più tardi, all'annuncio della decisione, ha aggiunto: «Ho sentito Sandro Ruotolo ha vinto lo Stato in cui crediamo, la vinto lo Stato che non viene meno ai suoi doveri e che protegge chi indaga sulla mafia. Ho sentito Sandro Ruotolo ha vinto lo Stato in cui crediamo, la vinto lo Stato che non viene meno ai suoi doveri e che protegge chi indaga sulla mafia».

L'annuncio della revoca della scorta era arrivato sabato, sempre con un tweet ma dell'ex ministro della Giustizia Andrea Orlando. La decisione dell'Ucis era stata criticata da più parti, in primis dal sindacato dei giornalisti. Il giorno seguente, alle voci critiche si è aggiunta quella del capo dei Cinque Stelle Luigi Di Maio. «Per me è una cosa assurda. Oggi torno a Roma e mi informerò per capire cosa sia successo. Se non ci sono rischi per Ruotolo, e a dirlo sono i tecnici, allora ok. Ma se invece è stata fatta una scelta imprudente? Ruotolo merita la scorta, perché si è battuto nella lotta alla criminalità organizzata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso