Regionali 2019
Regionali 2019
Elezioni Abruzzo 2019 Sondaggi

La mappa delle elezioni regionali 2019 in Abruzzo

Come si vota e quando. I candidati, le liste i sondaggi. Ecco come muoversi nella giornata delle votazioni per la nomina del nuovo gornatore e del Consiglio della regione.

  • ...

Domenica 10 febbraio si vota in Abruzzo per eleggere il nuovo governatore e per il rinnovo del Consiglio regionale. Le urne aprono alle 7 per chiudere poi alle 23. Subito dopo è previsto lo spoglio delle schede. Quattro i candidati, con Lega, Partito democratico e Movimento 5 stelle pronti a contendersi l'intera posta in palio. In Abruzzo inoltre si vota con un sistema proporzionale che prevede una soglia di sbarramento del 4% per le liste non coalizzate e del 2% per quelle in coalizione.

LEGGI ANCHE: La guida completa alle elezioni regionali 2019 in Abruzzo

DOVE IL QUARTIER GENERALE DEI PARTITI

Se la Regione ha allestito la sala stampa nella sede della Giunta regionale a Palazzo Silone all'Aquila, i candidati sono pronti a seguire lo spoglio nei rispettivi comitati a Pescara. Il centrodestra ha allestito il proprio quartier generale alla sede in corso Vittorio Emanuele II. Per il centrosinistra è stato allestito uno spazio al Museo delle Genti d'Abruzzo, in via delle Caserme. Il MoVimento 5 Stelle ha invece scelto la sede del comitato regionale di via Nicola Fabrizi. Scelta diversa per la Lega: il partito di Salvini ha fissato il quartiere generale per le operazioni di spoglio in un comitato che si trova all'uscita del casello autostradale della A-14 Teramo-Giulianova-Mosciano Sant'Angelo. Si tratta di una location strategica dato che di lì passa il collegamento con L'Aquila e Pescara.

CHI SONO I CANDIDATI DELLE REGIONALI IN ABRUZZO

Sono quattro invece i candidati alla presidenza per 15 liste e 428 aspiranti consiglieri per 29 poltrone. A contendersi il ruolo di governatore sono per il M5s l'avvocata 41enne di Chieti Sara Marcozz; il senatore 52enne di Fratelli d'Italia Marco Marsilio per la coalizione di centrodestra (Lega, Forza Italia, Udc-Dc-Idea e Azione Politica); Giovanni Legnini, avvocato di 60 anni ed ex vice presidente del Csm e sottosegretario all'Economia, per il centrosinistra (Partito democratico, Legnini Presidente, Abruzzo Insieme, Avanti Abruzzo, Abruzzo in Comune, +Abruzzo, Progressisti per Legnini, Centristi per l'Europa-Solidali e popolari); il 47enne avvocato di Alba Adriatica Stefano Flajani corre infine per CasaPound.

I SONDAGGI DELLE ELEZIONI REGIONALI IN ABRUZZO

Attualmente sembra essere il candidato del centrodestra in netto vantaggio su tutti gli altri. Marsilio è infatti attestato intorno al 40% delle preferenze. A seguire il M5s con la candidata Marcozzi con un presunto tesoretto del 32-38%. Leggermente defilato Legnini per il centrosinistra dato tra il 20% e il 26%. Sembrerebbe fuori dai giochi Flajani di CasaPound.

9 Febbraio Feb 2019 1943 09 febbraio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso