Regionali 2019
Regionali 2019
Salvini Abruzzo Governo
Politica
11 Febbraio Feb 2019 1216 11 febbraio 2019

Cosa ha detto Salvini dopo il successo in Abruzzo

Il vicepremier celebra il successo alle Regionali del centrodestra, ma prova a rassicurare la maggioranza: «Per il governo non cambia nulla, non ci sarà nessun rimpasto».

  • ...

Celebra il netto successo in Abruzzo Matteo Salvini, ma evita di infierire sul tracollo di voti del Movimento 5 stelle (dimezzati i consensi in termini percentuali rispetto al 4 marzo con 200 mila voti persi). Un quadro che potrebbe contribuire ad alterare gli equilibri di governo. «È un voto abruzzese, non credo che gli amici dei Cinque stelle debbano temere nulla», ha detto Salvini. «Assurdo che ci sia chi festeggia di non governare più. Poi se uno si accontenta di perdere, va bene così. Sono felice che il Pd festeggi le sconfitte». Per il leader della Lega «al governo non cambia niente, non è previsto nessun cambio, nessun rimpasto, il lavoro continua». Dai dati dei Comuni, ha proseguito il vicepremier, «si vede che un pezzo del voto di sinistra è arrivato a noi: operai, insegnanti, lavoratori».

ANCHE CONTE SMINUISCE LA PORTATA DEL VOTO

Sulla stessa lunghezza d'onda di Salvini anche il premier Giuseppe Conte, che ha provato a rassicurare sull'assenza di contraccolpi per il governo. «Sono elezioni regionali di una regione centrale. Aspettiamo di leggerle e di vedere le valutazioni che spettano agli esponenti delle forze politiche. Il dato mi sembra abbastanza chiaro, ma questo non cambia nulla per il governo centrale. Continuiamo a lavorare, non cambia nulla».

IL SILENZIO PREOCCUPATO IN CASA M5S

Fa rumore, tuttavia, il silenzio in casa M5s, dove nessuno dei vertici ha ancora proferito parola all'indomani del voto. Per Gianluigi Paragone il risultato va, tuttavia, ridimensionato. «Subito dopo le politiche non abbiamo vinto in Molise e in Friuli», ha detto ai microfoni di Radio Cusano Campus. «Il voto delle amministrative è marginale e si prendono in considerazione aspetti della quotidianità, è un voto che riguarda soprattutto la sanità». Il risultato delle regionali «dice che i cittadini abruzzesi hanno gradito il modo in cui in questi anni sono state gestite le cose e quindi non avevano intenzione di cambiare. Evidentemente gli abruzzesi sono soddisfatti della gestione del centrosinistra e di quella del centrodestra nel recente passato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso