Ema Milano Amsterdam Ricorso

Il governo fa ricorso contro il regolamento sull'Ema ad Amsterdam

Il testo ha solo due articoli: uno che spiega che la sede delll'agenzia del farmaco è nella città olandese. Il secondo che fa entrare in vigore il regolamento dal 30 marzo 2019. 

  • ...

Il ricorso era quasi un atto dovuto, viste le precedenti iniziative legali. Il 13 febbraio una nota della Farnesina ha fatto sapere che il governo ramite l'Avvocatura dello Stato, ha presentato un ricorso alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea contro il regolamento UE 2018/1718 che stabilisce la nuova sede dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) nella città di Amsterdam. Il regolamento ha solo due articoli uno che prevede appunto che la sede dell'Ema sia la città olandese, l'altro che fa entrare in vigore la stessa norma dal 30 marzo 2019, il primo giorno dopo la Brexit.

La nota del ministero degli Esteri precisa che «l’impugnazione del regolamento Ue si ricollega, in logica sequenza, al ricorso presentato un anno fa dal governo – e tuttora pendente davanti alla corte di giustizia Ue – nei confronti della decisione del Consiglio Ue di assegnare ad Amsterdam la nuova sede dell’Ema, quando l'organismo europeo lascerà Londra a seguito della cosiddetta Brexit». È confermata, scrive sempre la Farnesina nel comunicato, la «determinazione italiana» a far verificare « la legittimità delle procedure seguite», a fronte del fatto che «la candidatura di Milano offriva tutte le garanzie immediate per la continuità operativa» dell'agenzia che si occupa della salute dei cittadini Ue. Tuttavia è assai difficile che il ricorso porti a qualcosa visto che gli Stati Ue avevano approvato la procedura tramite voto ed estrazione per assegnare l'agenzia.

13 Febbraio Feb 2019 1130 13 febbraio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso