tinabalike-app-tinaba
Scienza e Tech
24 Ottobre Ott 2018 1733 24 ottobre 2018

Arriva il Tinabalike: ecco di cosa si tratta

Rispetto al "mi piace" sui social, si tratta di uno strumento innovativo e immediato per sostenere chi produce ogni giorno informazione di qualità e indipendente.

  • ...

Mille a persona: like più, like meno. Ogni anno i 2 miliardi di utenti di Facebook assegnano oltre 2 mila miliardi di “mi piace” ad articoli, video e immagini che vengono pubblicati sulla piattaforma social più diffusa al mondo. Un enorme patrimonio dal punto di vista quantitativo che, tuttavia, ha ricadute minime o addirittura nulle per coloro che ricevono i “like”, al di fuori di una comprensibile soddisfazione personale.

CON TINABALIKE SI SOSTIENE LA QUALITÀ

Oltre ai classici pulsanti social (Facebook, Twitter...) da questo mese su Lettera43.it è attivo anche il Tinabalike: uno strumento innovativo per trasformare un gesto semplice e ormai automatico, come quello di assegnare un “like” a un articolo online, in un piccolo sostegno economico per chi produce da sempre informazione indipendente e di qualità. Facendo clic sul Tinabalike presente in ogni articolo di Lettera43.it potete così sostenere con una donazione di un centesimo l’informazione che il nostro giornale rende accessibile ogni giorno in Rete in maniera gratuita. Possono inviare un Tinabalike tutti coloro che sono registrati alla app Tinaba, fino a un massimo di 100 al giorno.

COME CREARE TINABALIKE PER UN SITO WEB

Il Tinabalike è una delle tante possibilità offerte da Tinaba, la prima app fintech di gestione social del denaro (che ha lanciato di recente un servizio innovativo di Robo Advisory in partnership con Banca Profilo), a tutti gli autori di contenuti online e di qualità. Blogger, fumettisti, videomaker, ma anche giornalisti e autori di portali informativi ed educativi possono creare il Tinabalike direttamente dalla app e aggiungerlo al proprio sito web per iniziare subito a ricevere donazioni dai propri lettori. Senza costi, e senza alcuna commissione sulle donazioni ricevute. Quanti “like” avete ricevuto nell’ultimo anno? Moltiplicateli per un centesimo, e scoprite subito quanto avreste potuto ricevere in dono dai vostri lettori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso