Influenza Farmaci Malati Di Cuore
Scienza e Tech
21 Gennaio Gen 2019 1630 21 gennaio 2019

I farmaci da evitare per i malati di cuore con l'influenza

Antinfiammatori e decongestionanti aumentano i rischi cardiovascolari. E la probabilità di un infarto si triplica. Lo ha ricordato la American Heart Association.

  • ...

Chi soffre di pressione alta o in generale ha problemi cardiaci dovrebbe assumere i farmaci da banco contro il raffreddore con estrema cautela. Il motivo? Potrebbero peggiorare la situazione. È ciò che ha ricordato la American Heart Association con un post sul suo sito, secondo cui per chi ha qualche fattore di rischio cardiovascolare la probabilità di un infarto è tripla se si prende un antinfiammatorio. Oltre agli antinfiammatori non steroidei, categoria di cui fanno parte per esempio l'acido acetilsalicilico o l'ibuprofene, anche i decongestionanti orali come quelli a base di pseudoefedrina andrebbero evitati, spiegano gli esperti americani.

VANNO BENE ANTISTAMINICI, SOLUZIONE SALINA E PARACETAMOLO

Erin Michos del Johns Hopkins Ciccarone Center for the Prevention of Heart Disease ha spiegato: «I decongestionanti fanno restringere i vasi sanguigni. Questo diminuisce i fluidi presenti nei seni nasali. Ma se si ha la pressione alta o un problema al cuore l'ultima cosa che serve è costringere i vasi sanguigni, questo può peggiorare la condizione». Per quanto riguarda i decongestionanti le linee guida consigliano di sostituirli con la soluzione salina o con antistaminici. Gli antinfiammatori andrebbero evitati, e al loro posto andrebbero usati quelli topici o il paracetamolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso