Ginevra Salone 2019 Supercar 10
Salone di Ginevra 2019
Salone Auto Ginevra Fca Ferrari

Al Salone di Ginevra in scena l'auto verde italiana

Manley: «Fca non è scettica, i nuovi modelli lo dimostrano». Si alza il velo sul nuovo Suv di Alfa destinato a Pomigliano. E a fine maggio, arriva l'ibrido di Ferrari, annuncia l'ad Camilleri. 

  • ...

L'ibrido e l'elettrico protagonisti al Salone di Gineva nella prima giornata riservata alla stampa e in attesa dell'apertura al pubblico, il 7 marzo. Tra i protagonisti Mike Manley alla sua prima uscita come nuovo capo di Fca. «C'è chi pensa che Fca sia scettica sull'elettrico. Non c'è niente di più lontano dalla realtà e le presentazioni di oggi lo dimostrano» ha spiegato durante la presentazione delle novità del gruppo al Salone di Ginevra, tra cui il concept C-suv Alfa Romeo Tonale, che sarà prodotto a Pomigliano, il prototipo Fiat della nuova Panda e quello delle nuove versioni ibride di Jeep Renegade e Compass.

Ferrari svela la nuova F8 Tributo, l'erede della 488 Gtb. Enrico Galliera, capo marketing della casa di Maranello, ha dichiarato che «il 2019 sarà un anno molto importante. Lanceremo tanti nuovi prodotti, questo è il primo capitolo. Il nuovo modello è un tributo al motore V8, il più potente della storia di Maranello». F8 Tributo è la nuova berlinetta due posti a motore centrale-posteriore, massima espressione di questa tipologia di vettura mai realizzata dal Cavallino Rampante. Con i suoi 720 cavalli, è il V8 più prestazionale di sempre per una Ferrari non in serie limitata. Si basa sulla stessa unità già utilizzata per altri modelli della gamma con diversi livelli di potenza e che è stata premiata per 3 anni consecutivi (2016, 2017 e 2018) come "International Engine of the Year", oltre a essere riconosciuto come miglior motore degli ultimi 20 anni. La F8 Tributo sostituisce la 488 GTB migliorandone in maniera significativa i principali parametri: oltre al propulsore, in grado di erogare 50 cv in più, la nuova Ferrari è più leggera di 40 kg, beneficia di un incremento dell'efficienza aerodinamica (+10%) e della nuova versione del Side Slip Angle Control, ora in versione 6.1.

IL PRIMO IBRIDO FERRARI ARRIVA A FINE MAGGIO

Per quanto riguarda l'immediato futuro del Cavallino, l'amministratore delegato Louis Camilleri ha spiegato che «il lancio della prima ibrida Ferrari arriverà a fine maggio, sarà in vendita dall'inizio del prossimo anno. Sarà una bellissima macchina», mentre il Suv sarà sui mercati nel 2022. Camilleri ha poi così commentato i suoi primi mesi a Maranello: «Sono stato molto sorpreso dall'etica del lavoro che c'è in Ferrari, non l'ho vista in nessuna altra parte del mondo. Penso che derivi dalla passione per questo brand che è un gioiello. Sono sette mesi che sono in Ferrari, lavoriamo bene tutti. Vedo cose molto positive, lanceremo nuovi modelli quest'anno».

5 Marzo Mar 2019 1251 05 marzo 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso