Rapporto Ipbes Biodiversità Specie Animali Vegetali Rischio Estinzione

Una specie su otto rischia l'estinzione in tempi relativamente brevi

Le previsioni della Piattaforma intergovernativa per la biodiversità. Secondo gli esperti occorre porre fine al più presto allo sfruttamento intensivo degli ecosistemi per le attività umane.

  • ...

Nuova preoccupante allerta per la Terra. Un milione di specie animali e vegetali - vale a dire una specie su otto - è a rischio estinzione nel breve termine, stando all'ultimo rapporto della Piattaforma intergovernativa per la biodiversità e i servizi ecosistemici (Ipbes), riunita all'Unesco di Parigi. Gli esperti dei 110 Paesi presenti ai lavori vogliono tuttavia continuare a nutrire un briciolo di speranza: evitare il peggio, avvertono, è ancora possibile, a condizione di porre fine all'eccessivo sfruttamento del nostro pianeta.

SALUTE DEGLI ECOSISTEMI IN RAPIDO PEGGIORAMENTO

«La salute degli ecosistemi da cui dipendiamo, come tutte le altre specie, peggiora in modo più rapido che mai», ha spiegato il presidente dell'Ipbes, Robert Watson, «stiamo erodendo le fondamenta stesse dell'economia, dei mezzi di sussistenza, della sicurezza alimentare, della salute e della qualità della vita nel mondo intero». Non è ancora troppo tardi per agire, ma «solo se si comincia adesso a tutti i livelli, locale e mondiale».

TRE ANNI DI LAVORO PER METTERE A PUNTO IL RAPPORTO

Una delegazione di esperti Ipbes verrà ricevuta nel pomeriggio del 6 maggio dal presidente francese Emmanuel Macron. I partecipanti hanno messo a punto un documento di sintesi di una quarantina di pagine, approvato all'unanimità da quello che rappresenta il più vasto consesso scientifico e politico sullo stato della biodiversità a livello globale. Il rapporto vero e proprio, invece, si compone di circa 1.800 pagine ed è frutto di un lavoro di tre anni compiuto da centinaia di studiosi.

SULL'ORLO DELLA SESTA ESTINZIONE DI MASSA, STAVOLTA CAUSATA DALL'UOMO

In Europa le specie più colpite sono l'allodola, meno 50% negli ultimi 40 anni, e la piccola farfalla blu, in calo del 38% dagli Anni 70. Anche un terzo delle api e degli insetti è a rischio di estinzione, senza dimenticare scoiattoli rossi, pipistrelli e ricci. Secondo molti scienziati, la Terra è dunque all'inizio della sesta estinzione di massa della sua storia, la prima attribuita all'uomo e alle sue attività.

6 Maggio Mag 2019 1353 06 maggio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso