Sala riconosce 9 bimbi figli di 2 madri
DIRITTI
6 Giugno Giu 2018 1922 06 giugno 2018

Milano, riconosciuti nove bambini di famiglie arcobaleno

Il sindaco Giuseppe Sala ha firmato gli atti di nascita, di riconoscimento e di annotazione anche delle madri, come già è accaduto in altre città italiane, Torino in testa.

  • ...

Nove bambini milanesi da oggi hanno ufficialmente, anche per l'anagrafe cittadina, due madri ciascuno, entrambe riconosciute come genitori. Sono i bambini delle famiglie arcobaleno: alcuni di loro sono nati da pochi giorni, come Teresa ed Eric Manfredi, altri da pochi mesi, come Zeno, Edda e Teo, altri ancora aspettavano questo momento da anni, come Giorgio, Antonio, Raffaele, Margherita, che hanno rispettivamente 12, 9, 12 e 16 anni.

LA FELICITÀ DEL SINDACO SALA. Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, come aveva annunciato, ha firmato nella sala giunta del Comune gli atti di nascita, di riconoscimento e di annotazione di questi bambini e delle loro madri, come già è accaduto in altre città italiane, Torino in testa. «Il mio sentimento è di gioia» - ha commentato Sala - «oggi non è la giornata delle polemiche, ma un momento importante per Milano. Tutti noi siamo amministratori pro - tempore, anche i ministri, ma non lo è lo spirito di questa città».

MILANO CAPOFILA DEI DIRITTI. Milano secondo il sindaco può e deve essere capofila anche nel campo dei diritti. «Possiamo anticipare un cambio culturale netto su questo» - ha spiegato - «ci sono già altre famiglie che hanno richiesto questo riconoscimento». Poi il sindaco ha voluto mandare un messaggio al nuovo governo e al ministro alla Famiglia, Lorenzo Fontana, che nei giorni scorsi ha dichiarato che le famiglie arcobaleno non esistono. «Esistono eccome» - ha ribadito - «non penso che ci saranno reazioni da parte del governo ma se ci saranno noi non cambieremo idea, perché non si tratta tanto di un'azione politica ma di rappresentare questa Milano. Una città che continuerà ad essere cosi, ministro Fontana o meno. Questo ci chiede la maggioranza dei nostri cittadini».

ORA LE FAMIGLIE CON DUE PADRI. Dopo il riconoscimento dei bambini con due madri a Milano potrebbe arrivare anche quello delle famiglie con due padri. Il Comune per ora «ha chiesto indicazioni allo Stato perché senza la madre certa ci possono essere irregolarità» - ha chiarito Sala - «ma per ora non ci hanno detto nulla e noi non aspetteremo in eterno. Se non arriveranno indicazioni da Roma ci penserà la giunta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso