Prima Bimba In Provetta
3 Luglio Lug 2018 1431 03 luglio 2018

Fivet, dal primo caso 40 anni fa agli 80 milioni di oggi

A 40 anni dalla nascita della prima bambina, l'Eshre stima siano 8 milioni i nati attraverso la fecondazione assistita. In Italia ci provano più di 60 mila coppie all'anno. Storia medica di una rivoluzione.

  • ...

A poco meno di 40 anni dalla nascita della prima bambina in provetta, la britannica Louise Brown, sono oltre otto milioni i bimbi nati da fecondazione medicalmente assistita nel mondo. E la pratica complice anche una sempre più diffusa infertilità delle coppie, è diventata sempre più diffusa. Persino nella cattolicissima Italia.

INFERTILITÀ DIFFUSA. L'Organizzazione mondiale per la sanità definisce l'infertilità una malattia che colpisce entrambi i sessi e, solo in Italia, coinvolge il 15 % delle coppie italiane. Solo nel nostro Paese circa 60 mila coppie all'anno cominciano il percorso della fecondazione assistita con percentuali di riuscita che variano a seconda dell'età e del trattamento medico scelto.

LA RICERCA. Un percorso che è sempre pieno di incognite e difficoltà certo, ma mai come quello della prima coppia che vi si sottopose nell'autunno del 1977. All'epoca, persino fra gli addetti ai lavori gli scettici erano la maggioranza. La ricerca del biologo Robert Edwards e del ginecologo Patrick Steptoe, era durata già nove anni, ma nessuno era convinto che avrebbe portato alla nascita di bambini sani.

"Fivetta rompe il tabù sull'infertilità di coppia"

DOMANDA: Perché hai deciso di scrivere questo libro? RISPOSTA: C'è un tabù generale. La gente non riesce a rapportarsi all'infertilità di coppia. È un tipo di dolore intimo che capisce solo chi l'ha provato. E noi che ci siamo dentro alterniamo un po' alti e bassi, ma c'è bisogno di una speranza incrollabile per andare avanti.

E invece andò proprio così. Il 25 luglio del 1978, Louise Brown emise il suo primo vagito. Era nata con un cesareo, e circondata dalle attenzioni della stampa britannica. Il Daily mail comprò addirittura l'esclusiva sulla sua nascita per 300 mila sterline.

PREMIO NOBEL. Negli anni ’80 del Novecento Patrick Steptoe e Robert Edwards hanno creato la prima struttura medica per la fecondazione assistita. Il primo è deceduto nel 1988, mentre il secondo ha fatto in tempo a ricevere il premio Nobel per la medicina nel 2010, all’età di 84 anni proprio per aver sviluppato la Fivet (Fertilizzazione In Vitro con Embryo Trasnfer) la tecnica utilizzata nella fecondazione assistita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso