Adachiara Zevi
Società
17 Luglio Lug 2018 1958 17 luglio 2018

Lettera di minacce alla Zevi con immagine Hitler

«Mi duole non averla conosciuta nei miei campi di concentramento, ma non è detta l'ultima» si legge nella lettera anonima denunciata dalla presidente di Arte in memoria.

  • ...

Una lettera di minacce con l'immagine di Hitler è stata recapitata il 12 luglio nella sede dell'associazione culturale Arte in memoria, presieduta da Adachiara Zevi, figlia di Tullia, che oggi ha presentato denuncia nella stazione dei carabinieri di piazza Farnese a Roma. «Pregiatissima signora, mi duole molto il fatto di non averla conosciuta nei miei campi di concentramento» si legge nel testo. E ancora: «Peccato sarebbe stata per me un'esperienza selezionatrice e di alta scrematura. Avrei fatto saltare una grande brutta, inelegante, cialtrona e poco pulita di dosso, come tutti voi ebrei che accatastate soldi, senza spendere un centesimo. Ma non è detto! Ci sono tanti miei seguaci... e non è detta l'ultima!».

«È la prima volta che riceviamo minacce di questo genere», spiega all'Ansa Adachiara Zevi. «Tenderei a vedere questo episodio legato alle due iniziative curate dall'associazione, il progetto Memorie d'inciampo e la biennale di arte contemporanea Arte in memoria, nella sinagoga di Ostia antica. Due iniziative importanti, entrambe legate alla memoria, che quindi danno fastidio a chi tende a dimenticare». Per concludere che anche se « l'antisemitismo c'è sempre stato», «questi tempi che viviamo non migliorano la situazione».

CHI È ADACHIARA ZEVI

Figlia dell'architetto Bruno Zevi e di Tullia Zevi e presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane dal 1983 al 1998, è anche lei architetto e storica dell'arte. Ha insegnato storia dell'arte nelle accademie di Belle Arti di Macerata, Firenze, Bologna, Milano, Palermo e Napoli.

SOLIDARIETÀ DAL MONDO POLITICO

Soliderietà le arriva da Emanuele Fiano, della presidenza del Gruppo Pd della Camera e su Twitter dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, dalla sindaca M5S Virginia Raggi, dalla vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, Mara Carfagna, dai deputati Pd Debora Serracchiani e Marco Di Maio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso