lavori-sogno-maldive-annunci
Società
9 Settembre Set 2018 1630 09 settembre 2018

Le offerte di lavoro in località da sogno

Dal libraio in un resort di lusso all'accarezzatore di gatti nelle Cicladi. Ecco gli annunci più allettanti per abbandonare la routine e trasferirsi in scenari favolosi. 

  • Camilla Curcio
  • ...

Chi non ha mai pensato alla possibilità di poter vivere e lavorare in scenari da favola, davanti al mare dei Caraibi, tra i comfort di un resort di lusso o nella mistica tranquillità di una sperduta isola greca? Quello che per la maggiorparte di noi è solo un progetto di cui parlare davanti a un cocktail con amici, per alcuni si è trasformato in realtà. E per questi fortunati «una vita in vacanza» non è soltanto una canzone.

ALLE MALDIVE SI CERCA UN LIBRAIO

L’ultima proposta di lavoro da sogno ha richiamato l’attenzione di migliaia di internauti: nei mesi scorsi, Philip Blackwell, rampollo di una facoltosa famiglia di librai inglesi, si è affidato alla Rete per cercare un responsabile cui affidare la gestione del piccolo bookshop del gruppo all’interno di un lussuoso resort delle Maldive, il Soneva Fushi, nell’isola di Kunfunadhoo. «La retribuzione sarà irrisoria, anche se i benefici marginali non hanno eguali», ha messo le mani avanti Blackwell sulle pagine del Guardian. Ma in cosa consiste il lavoro? Al candidato, che risiederà nel favoloso complesso, è richiesta una disponibilità di minimo tre mesi, durante i quali è chiamato a curare un blog, una sorta di diario in cui raccontare con ironia la vita e le peripezie di un libraio su un’isola deserta. Oltre a questo, l’incarico prevede anche l’organizzazione di corsi di scrittura e di sessioni di lettura a voce alta. Tra i requisiti obbligatori per i candidati, spiccano una forte passione per i libri e la capacità di coinvolgere un pubblico di tutte le età. In questi giorni, Blackwell e il suo staff sono impegnati a scremare le migliaia di candidature arrivate da più di 40 Paesi. Tra le quali, inaspettatamente, figura anche quella di un membro dello staff dell'ufficio stampa della Casa Bianca. Che se la dovrà vedere con professori, surfisti, avvocati, e persino ingegneri.

ACCAREZZATORE DI GATTI NELL'EGEO

Ma non c'è solo il libraio-blogger alle Maldive. Tra le offerte di lavoro più seducenti che circolano o sono circolate in Rete si trova un po' di tutto. dal collaudatore di alberghi a 5 stelle al custode di un atollo. Annunci così irreali da sembrare bufale. Tra i più curiosi, sicuramente, quello pubblicata sulla pagina Facebook del gattile God’s Little People Cat Rescue, con sede sull’isola di Syros, nelle Cicladi. L'associazione proponeva un contratto da accarezzatore di gatti. Il candidato ideale? «Una persona affidabile, onesta e con un cuore d’oro». In cambio di vitto e alloggio, bisogna prendersi cura dei felini e nutrirli. Per il lavoro sono arrivate più di 35 mila candidature.

Aspiranti Ferragni crescono: quanto guadagnano gli influencer

Scienza e Tech Non studiano, non lavorano, almeno non per le statistiche ufficiali. E inseguono il "mito" di Chiara & co. Cosa sappiamo su una professione che lascia sul campo molti sconfitti.

DAL GUARDIANO DI FENICOTTERI AL CUSTODE DI UN'ISOLA

Altrettanto allettante è la proposta del Baha Mar, resort di lusso delle Bahamas, alla disperata ricerca di un responsabile dei fenicotteri della proprietà. O, ancora, quella di un albergo in Florida, il Weeki Wachee Springs State Park, che ha assunto una sirena full time per gli spettacoli acquatici offerti ai clienti. A riprova del fatto che non si tratta solo di frottole, straordinarie sono le storie di Ben Southall e Ivan Nanney. Il primo è stato custode di Hamilton Island, un’isola della Grande Barriera Corallina. Dopo il lavoro, pagato più di 110 mila dollari australiani (oltre 70 mila euro) per 6 mesi d'impiego, Southall ha potuto trovare ristoro in una villa con tre camere e piscina offertagli dal dipartimento del Queensland. Il secondo, invece, travel influencer di professione, è diventato promoter della penisola di Cancun per conto del sito cancun.com. Cinquantunmila euro di stipendio la cifra che gli è stata offerta per promuovere la località, visitare hotel e ristoranti del luogo, fare gite, recensire il tutto e condividere ogni minimo particolare sui social. Insomma, non esiste solo Chiara Ferragni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso