Mondiali Di Russia 2018
Mondiali di Russia 2018
Combo
Sport
7 Giugno Giu 2018 1158 07 giugno 2018

I grandi esclusi dei Mondiali 2018

Da Ibrahimovic a Icardi, passando per Morata e Nainggolan. Senza dimenticare Sané. La lunga lista delle star fatte fuori dalla rassegna iridata. Che potrebbero comporre un undici con ambizioni da titolo,

  • ...

Per molti addetti ai lavori potrebbero competere seriamente per la conquista del Mondiale. Sono gli esclusi da Russia 2018, i campioni che non parteciperanno alla rassegna iridata per scelta tecnica e che riesce difficile immaginare fuori dai 23 per chi, come la Nazionale italiana, ne avrebbe avuto un disperato bisogno. Da Zlatan Ibrahimovic ad Alvaro Morata, da Mauro Icardi a Leroy Sané, non sono mancate le sorprese nella liste liste definitive stilate dai 32 commissari tecnici delle squadre al via. In molti si sono sbizzarriti per comporre la formazione più competiva, rendendo ancor più evidente il surplus di talento a disposizione di Nazionali come Spagna e Francia.

PORTIERI: LENO FUORI A SORPRESA. Tra i portieri il nome più altisonanteè quello di Bernd Leno, tedesco del Bayer Leverkusen lasciato a casa da Joachim Löw che gli ha preferito Kevin Trapp, panchinaro al Paris Saint- Germain. Con lui l'inglese Joe Hart, numero uno del West Ham, ex Manchester City e Torino scavalcato da nomi nuovi come Butland (Stoke City), Pickford (Everton) e Pope (Burnley).

DIFESA: NIENTE DA FARE PER CANCELO E ALONSO. Fatta eccezione per Dani Alves, ai box per un grave infortunio, la difesa dello squadrone degli esclusi comprende il portoghese Joao Cancelo e lo spagnolo Marcos Alonso, sette gol nell'ultima stagione con il Chelsea di Antonio Conte. Ma l'esclusione che fa più clamore è forse quella del francese Aymeric Laporte, comprato a gennaio dal Manchester City per la cifra record di 65 milioni di euro, il secondo acquisto di un difensore più caro di sempre.

CENTROCAMPO: LA MISTERIOSA ESCLUSIONE DI NAINGGOLAN. A centrocampo come non partire da Radja Nainggolan, tagliato dal ct belga Martinez che ha parlato di «scelta tattica e tecnica». Ma in tanti sono pronti a scommettere che si per incompatibilità di carattere. Fuori anche il tedesco Mario Götze , autore del gol che regalato il mondiale alla Germania quattro anni fa; lo spagnolo José Maria Callejon assieme ai connazionali Cesc Fabregas e Suso; ma anche il francese Rabiot e il brasiliano Allan.

ATTACCO: DA IBRA A ICARDI, QUANTI BIG ASSENTI. L'attacco è stellare. Qualche nome? Zlatan Ibrahimovic e Mauro Icardi. Ma anche Karim Benzema e Alvaro Morata. La Svezia ha lasciato a casa il suo giocatore più rappresentativo, che l'ha presa a modo suo: «Senza di me vinceranno sicuramente il Mondiale». Icardi è stato fatto fuori da Sampaoli per la presunta incompatibilità tattica con Leo Messi: le malelingue dicono che in realtà sia proprio la Pulce argentina a decidere chi deve o non deve giocare in Nazionale. La Francia ha invece escluso Benzema, ma pure Martial e Lacazette in un parco offensivo potenzialmente devastante. Clamorosa anche la bocciatura per l'astro nascente del calcio tedesco Leroy Sané, protagonista in Premier League con il Manchester City.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso