Milan: 'socio Li vicino'
27 Giugno Giu 2018 0959 27 giugno 2018

Milan, Li interrompe trattativa con Commisso

Disappunto del magnate Usa: «Al club serve un azionista solido per affrontare decisione Uefa».

  • ...

Li Yonghong ha interrotto le trattative per la cessione del Milan a Rocco Commisso, e la mossa ha suscitato il disappunto del magnate statunitense di origini calabresi, come fanno filtrare fonti a lui vicine. Dietro lo stop, secondo indiscrezioni, il proprietario cinese avrebbe in questo momento fermato il negoziato manifestando l'intenzione di restituire a Elliott i 32 milioni di euro dell'aumento di capitale entro il 6 o al massimo il 9 luglio, termine oltre il qual si avvierebbe l'iter per il passaggio del Milan nelle mani del fondo statunitense, già creditore di Li per altri 303 milioni di euro, in scadenza a ottobre. Questa soluzione permetterebbe a Li di restare ancora alla guida del club e valutare nuove offerte.

LE PREOCCUPAZIONI DI COMISSO. Commisso, secondo chi gli sta vicino, avrebbe espresso preoccupazione per il futuro della squadra, alla luce dell' imminente scadenza fissata da Elliott per Li, convinto che il club avrebbe bisogno di un azionista competente e solido per affrontare le conseguenze delle decisioni in arrivo dalla Uefa, previste per la giornata di oggi. Dal fronte dell'impreditore americano, parlano di una trattativa avviata "da tempo", sottolineando che, se l'intesa fosse stata siglata nelle scorse settimane, «quando era già possibile», probabilmente sarebbe stato possibile evitare le temute sanzioni della Uefa, che quasi sicuramente escluderà il Milan dalle coppe europee per almeno una stagione. Secondo le fonti vicine all'italoamericano, la proposta di Commisso prevedeva l'acquisto del 70% del Milan (Li quindi sarebbe rimasto azionista di minoranza al 30%) a fronte della copertura dell'intero debito contratto dal presidente rossonero con Elliott e 150 milioni di euro da investire subito, oltre a un progetto per la realizzazione di uno stadio di proprietà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso