Azzurre
Sport
2 Luglio Lug 2018 1008 02 luglio 2018

Staffetta femminile 4X400: l'oro delle italiane ai Giochi del Mediterraneo

A Terragona Libania Grenot, Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo regalano al nostro Paese la vittoria. E sui social Salvini risponde a Saviano e Renzi. 

  • ...

Ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona l'Italia ha vinto l'oro nella staffetta 4×400 grazie alle atlete Libania Grenot (campionessa europea), Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo. Non solo le azzurre hanno conquistato il gradino più alto del podio con un ottimo tempo - 3'03"54 - ma hanno involontariamente scatenato i social. «Il loro talento e i loro sorrisi sono la risposta all’Italia di Pontida, razzista, imbrogliona, ciarlatana e violenta», ha scritto su Facebook Roberto Saviano. «Atlete afro-italiane? Nuove italiane? Atlete italiane, punto. L’Italia multiculturale, nata dal sogno repubblicano dei suoi fondatori, non verrà fermata. Non verrà fermata».

Ai Giochi del Mediterraneo a Tarragona l'Italia ha vinto l'oro nella staffetta 4×400 grazie alle atlete Libania Grenot,...

Geplaatst door Roberto Saviano op Zondag 1 juli 2018

«La notizia più bella di ieri arriva dai Giochi del Mediterraneo, non da Pontida. Vince l'Italia che non ha paura: #PrimeLeItaliane», ha commentato Renzi sui social.

Poco dopo sempre via social è intervenuto Matteo Salvini. «Bravissime, mi piacerebbe incontrarle e abbracciarle», ha scritto il ministro dell'Interno. «Come tutti hanno capito (tranne qualche “benpensante” e rosicone di sinistra), il problema è la presenza di centinaia di migliaia di immigrati clandestini che non scappano da nessuna guerra e la guerra ce la portano in casa, non certo ragazze e ragazzi che, a prescindere dal colore della pelle, contribuiscono a far crescere il nostro Paese».

Bravissime, mi piacerebbe incontrarle e abbracciarle. Come tutti hanno capito (tranne qualche “benpensante” e rosicone...

Geplaatst door Matteo Salvini op Maandag 2 juli 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso