Mondiali Di Russia 2018
Mondiali di Russia 2018
Francia Esultanza
Sport
15 Luglio Lug 2018 1627 15 luglio 2018

Mondiali 2018, la finale Francia-Croazia

Con i croati finisce 4-2: i Bleus campioni del mondo per la seconda volta. Mandzukic dopo l'autogol segna su papera di Lloris e accorcia, ma decidono i gol di Pogba, Mbappé e Griezmann.

  • ...

Gol (sei in tutto), belle giocate, emozioni, tensione, un'invasione di campo a scopo politico - e un nubifragio che trasforma la premiazione in una sorta di carnevale tropicale. C'è tutto, persino troppo in questa Francia-Croazia. Degna conclusione - troppe volte una finale finisce 1 a 0 o ai rigori - di un Mondiale speciale dal punto di vista dello spettacolo. E la Francia, stringi stringi, merita la Coppa, nonostante un primo tempo fortunato, se paragonato all'impegno profuso dalla Croazia. I ragazzi allenati da Dalic partanno infatti indiavolati, sospinti dai migliaia di tifosi rosso-bianchi che affollano lo stadio. Al settimo minuto Strinic va via in area e deve tornare a chiudere Mbappè, difensore per caso.

La Croazia non si perde d'animo e ci prova a ondate successive, premendo les Blues nella loro metà campo - bisogna aspettare il 16esimo per la prima azione francese. Un minuto dopo, il colpo di scena. Griezmann va giù - forse accentuando un po' troppo la caduta - e si guadagna un calcio di punizione. A batterlo è sempre il numero 7 francese, con una bella palla a girare. Mandzukic a quel punto si eleva in aria ma il suo colpo di testa a proteggere la porta si trasforma in una involontaria deviazione che fulmina sul posto Subasic. Tutto da rifare dunque. Ma la Croazia ha fame. Si vede. Si sente. Così ricomincia subito tutto da dove aveva lasciato. Al 20esimo Modric serve una bella palla a Vida su calcio piazzato ma il difensore croato, di testa, spara alto. Pavard e Mbappè provano allora ad andare via a centro campo ma la difesa si chiude subito.

IL PAREGGIO DI PERISIC

Poi al 28esimo il pareggio (meritato). Perisic riceve in area da Vida, si smarca, e con un sinistro che pare una fiocinata trafigge difesa e portiere francese. Lo stadio viene giù e la sensazione a quel punto è che la Croazia possa volare. Ma non sarà così. Al 32esimo Griezmann, sempre lui, effettua un corner ma il rimpallo termina sul braccio di Perisic, in effetti distante dal corpo. I francesi protestano, l'arbitro chiede l'aiuto del Var e quindi assegna il rigore. E Griezmann trasforma. Per la gioia di Macron che in camicia, sul palco presidenziale, si scatena. La Croazia incassa, non c'è dubbio, ma non si dà per vinta e tenta l'arrembaggio sino alla fine del primo tempo. La Francia se ne rende conto perché dopo l'intervallo rientra più concentrata in campo e al 51esimo, con un gran contropiede, Mbappè pare avere la palla buona per chiudere ma Subasic respinge. Poi l'imprevedibile. La partita viene interrotta da una pacifica invasione di campo da quattro ragazzotti travesti da poliziotti: poi si scoprirà che l'azione è organizzata dalle Pussy Riot in segno di protesta per la «repressione politica in Russia».

L'interruzione sembra però confondere più la Croazia della Francia, che al 59esimo segna il 3 a 1 con una gran botta di sinistro di Pogba al limite dell'area. Una partita normale potrebbe anche finire qui. Ma questa non è una partita normale. La Francia, non paga, continua l'assalto e al 65esimo è il momento di Mbappè, che sigilla con il gol del 4 a 1 un mondiale scintillante. Beh, uno pensa, ormai è andata davvero. Sì e no, perché al 69esimo Lloris pensa bene di fare lo sbruffone e tenta un dribbling inutile su Mandzukic, che di rapina segna il secondo gol per la Croazia, quasi riaprendo la partita. Quasi perché la Croazia spinge ma a parte un tiro dal limite al 77esimo di Rakitic, fuori di poco, in realtà a fallire due chiare occasioni da gol è la Francia, nei minuti di recupero. Nel mentre i tifosi croati sono tutti in piedi, cantano e ringraziano la nazionale per questo sogno lungo un mese. Ma il risultato sul campo è netto. La coppa torna a Parigi.

Marcatori: Mandzukic (18', autogol), Perisic (28'), Griezmann (38'), Pogba (59'), Mbappe (65'), Mandzukic (69')

Francia: (4-2-3-1): Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, Hernandez; Pogba, Kanté; Mbappé, Griezmann, Matuidi; Giroud. Ct: Deschamps.

Croazia: (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Rakitic, Brozovic; Rebic, Modric, Perisic; Mandzukic. Ct: Dalic.

Arbitro: Pitana (Arg).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso