Milan Yonghong Li Indagato
Sport
20 Luglio Lug 2018 1232 20 luglio 2018

L'ex proprietario del Milan Yonghong Li è indagato per falso in bilancio

L'iinchiesta riguarda l'operazione con cui  l'uomo d'affari cinese rilevò il Milan dalla Fininvest per 740 milioni di euro. I rossoneri, intanto, sono stati riammessi in Europa dal Tas di Losanna.

  • ...

Nel giorno in cui il Milan ha visto accogliere dal Tas di Losanna il ricorso contro l'esclusione dalle competizioni europee, nuovi guai si abbattono sull'ormai ex proprietario Yonghong Li. La procura di Milano ha infatti iscritto nel registro degli indagati per falso in bilancio l'uomo d'affari cinese nell'ambito dell'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Fabio De Pasquale e dal pm Paolo Storari.

LA PRECEDDENTE GESTIONE SPORTIVA ESTRANEA ALLE INDAGINI

L'indagine riguarda l'operazione con la quale nel 2017 Li rilevò il Milan dalla Fininvest per 740 milioni di euro. La Guardia di finanza di Milano ha disposto acquisizioni di atti presso la società Milan e una serie di advisor come Rothschild, Lazard, Ernst & Young e Deloitte che si sono occupati della compravendita della società rossonera. Nell'indagine la passata gestione della squadra non è assolutamente coinvolta e risulta parte offesa il mercato, a cui l'imprenditore cinese avrebbe dato false rassicurazioni in merito alla società che ha acquistato il club rossonero e che in realtà in Cina era fallita, come risulta da una sentenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso