Calciomercato Premier League
Sport
9 Agosto Ago 2018 2156 09 agosto 2018

La Premier League ha speso 900 milioni per il calciomercato

Dai 170 milioni investiti dal Liverpool alla follia del Chelsea per Kepa, il portiere più caro della storia. Ma anche i passivi record delle neopromosse. Il mercato inglese ha chiuso col botto.

  • ...

Un'altra estate anti-austerity in Inghilterra dove i 20 club della Premier League hanno fatto registrare un saldo passivo complessivo superiore ai 900 milioni di euro dopo la campagna acquisti che si è chiusa oggi, vigilia dell'avvio di stagione. Solo due club (Watford e Newcastle) hanno chiuso i conti in attivo alla chiusura del mercato estivo. Se il Tottenham è rimasto in parità, sostanzialmente senza operazioni in entrata o uscita, è il Liverpool ad aver accumulato il rosso più evidente.

LIVERPOOL SPENDACCIONE

Meno 170 milioni che Juergen Klopp ha speso per dare l'assalto al titolo che ad Anfield manca dal 1990: tre dei sette acquisti più cari sono dei Reds. A cominciare da Naby Keita (dal Lipsia per 61 milioni), quindi Allison (dalla Roma per 60 milioni), Fabinho (dal Monaco per 45 milioni) fino allo svizzero Xherdan Shaqiri (dallo Stoke, per 15 milioni). Una campagna sfarzosa ma che non sembra aver intaccato le gerarchie, con il Manchester City (unico squillo per Riyad Mahrez, pagato al Leicester 68 milioni) solidamente davanti a tutti.

CHELSEA, IL CAMBIO IN PORTA COSTA CARO

Mercato di frustrazione, viceversa, per José Mourinho: aveva chiesto una stella per reparto, si è dovuto accontentare del brasiliano Fred, arrivato dallo Shakhtar per 59 milioni, e del terzino destro del Porto, Diogo Dalot. Tre i nuovi arrivi per il Chelsea di Maurizio Sarri, che ha fronteggiato la forzata cessione di Thibaut Courtois (al Real Madrid, per 35 milioni), con l'arrivo più costoso dell'estate, Kepa Arrizabalaga: con 80 milioni l'ex numero uno dell'Atletico Bilbao è diventato il portiere più caro della storia del calcio. In precedenza i Blues si erano assicurati Jorginho dal Napoli per 50 milioni, quindi l'ex Inter e Real Madrid Mateo Kovacic (in prestito annuale). Tra le big inglesi, se il saldo negativo del Chelsea supera i cento milioni, quello dell'Arsenal di Una Emery, arriva a 72 milioni dopo gli arrivi all'Emirates Stadium di Lucas Torreira (Sampdoria), Bernd Leno (Bayer Leverkusen), Sokratis (Borussia Dortmund), Stephen Lichtsteiner (Juventus).

SPASE MILIONARIE ANCHE DELLE NEO-PROMOSSE

Tra i dieci acquisti più cari dell'estate spiccano i 40 milioni pagati per il brasiliano Richarlison dall'Everton al Watford della famiglia Pozzo, ma anche i 38 incassati dalla Lazio per Felipe Anderson, diventato così il giocatore più costoso nella storia del West Ham. Due acquisti che confermano l'enorme disponibilità economica non solo dei club più titolati, ma anche delle comprimarie inglesi, come appunto il West Ham (saldo negativo: -87 milioni), e i neo-promossi Wolverhampton (-51 milioni) e Fulham (-72 milioni). Proprio il piccolo club inglese ha messo a segno uno dei colpi più cari, Jean Michael Seri, pagato al Nizza 30 milioni. Due in più di quanto il Bournemouth ha versato nelle casse del Levante per Jefferson Lerma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso