Ivan Gazidis Milan
Sport
Aggiornato il 04 dicembre 2018 18 Settembre Set 2018 1211 18 settembre 2018

Chi è Ivan Gazidis, nuovo amministratore delegato del Milan

Manager sudafricano, 54 anni. Ha portato l'Arsenal alla quotazione in Borsa e alla qualificazione in Champions per otto anni di fila. Il ritratto nel nuovo uomo dei conti rossonero.

  • ...

L'assemblea dei soci del Milan ha approvato l'ingresso di Ivan Gazidis nel cda rossonero di cui è destinato a diventare amministratore delegato. Il 54enne manager sudafricano ha salutato i piccoli azionisti del club, prima di partecipare seduto in prima fila all'assemblea presieduta dal numero uno rossonero Paolo Scaroni. La nomina, fino al 30 giugno 2020, dovrebbe essere effettiva a metà dicembre 2018, giusto il tempo di iscrivere al Registro delle imprese le modifiche statuarie approvate. Il Milan lo ha scelto nella speanza di imitare il modello Arsenal con cui Gazidis ha vinto tre FA Cup e ottenuto la qualificazione alla Champions League per otto anni consecutivi.

HA GUIDATO I GUNNERS ANCHE ALLA QUOTAZIONE IN BORSA

Il manager ha lasciato quindi la carica di ad dell'Arsenal, che ha ricoperto dal 2009, dopo aver giocato un ruolo chiave nella creazione della Major League Soccer statunitense. Nella sua carriera ha inoltre avviato diversi progetti mirati alla crescita del club inglese: su tutti la quotazione in Borsa della società, che ha raddoppiato negli anni il proprio fatturato fino a raggiungere oltre 400 milioni di sterline, con uno staff di circa 600 dipendenti. Gazidis è inoltre presente in diversi organi direttivi del calcio europeo, quali il consiglio direttivo della European club association (Eca), il gruppo di lavoro per i rapporti con le istituzioni dell'Eca (presidente), il panel affari statutari Eca (presidente), il Professional game board (presidente), il Football stakeholders committee della Fifa, il comitato esecutivo della Uefa e l’Fa Council.

«FARÒ DI TUTTO PER RIPORTARE IL MILAN AL TOP»

«Sono entusiasta di accettare questa nuova sfida e farò tutto ciò che è nelle mie possibilità per riportare il Milan al top», sono state le sue prime parole. «Ho l’opportunità di iniziare contando su un gruppo di giocatori di talento, su colleghi che lavorano con il massimo impegno e sulla forte leadership sportiva di Leonardo, Maldini e Gattuso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso