Antonio Giovinazzi Pilota Alfa Romeo Sauber Profilo
Sport
25 Settembre Set 2018 1618 25 settembre 2018

Chi è Antonio Giovinazzi, il pilota che riporta l'Italia in Formula 1

Il 24enne pugliese scelto come compagno di scuderia di Kimi Raikkonen all'Alfa Romeo Sauber per la stagione 2018/19. Prende il posto di Leclerc passato in Ferrari. Colmando un'assenza durata otto anni.

  • ...

Otto anni dopo l'Italia torna a occupare un sedile di Formula 1. Merito di Antonio Giovinazzi, che è stato scelto come nuovo pilota del team Alfa Romeo Sauber per la stagione 2018/19 assieme al campione del mondo 2007 Kimi Raikkonen. Era dal 2011, con Jarno Trulli e Vitantonio, Liuzzi che il nostro Paese non vantava un suo pilota impegnato in pianta stabile nel Mondiale.

RACCOGLIE L'EREDITÀ DI LECLERC DESTINATO ALLA FERRARI

«Nel tradizionale ruolo di scopritore di talenti da fare crescere», recita in una nota il marchio di Fca - «Alfa Romeo Sauber F1 Team ha scelto il pilota italiano, che ha lavorato per la scuderia negli ultimi due anni, per sostituire Charles Leclerc (destinatato a passare in Ferrari al termine di questa stagione)». La decisione di puntare su Giovinazzi, ha spiegatol'Alfa Romeo, «è particolarmente significativa nell'ambito del progetto che questa stagione ha visto il ritorno di Alfa Romeo nella categoria regina degli sport motoristici dopo un'assenza di oltre 30 anni. Il connubio tra Alfa Romeo e il pilota italiano è stato un passo naturale, anche in considerazione del solido rapporto che fin dalla tenera età lega Giovinazzi al marchio, ed è motivo di orgoglio nazionale, visto che sono trascorsi ormai diversi anni da quando un pilota italiano è stato al volante di una Formula 1».

ALL'ATTIVO GIÀ DUE GRAN PREMI IN FORMULA 1

Giovinazzi, 24enne nativo di Martina Franca, in Puglia, ha già debuttato in Formula 1 con la Sauber nel Gran Premio d'Australia del 2017, da riserva di Pascal Wehrlein correndo per la scuderia anche in un'altra occasione (Gran Premio della Cina del 2017). Inoltre, sempre con il team svizzero ha svolto diversi test e sessioni di prove libere.

UN VUOTO DURATO OTTO ANNI

Un trofeo italiano e uno europeo nei kart agli inizi, la vittoria nella Formula Pilota China (2012) e il secondo posto nel campionato GP2 del 2016 alle spalle di Pierre Gasly. Questo il palmares di Giovinazzi, che va a colmare un vuoto di otto anni per l'Italia: era dalla stagione 2011, con Jarno Trulli sulla Lotus Renault e Vitantonio Liuzzi sulla Hrt Cosworth, che l'Italia non vantava un suo pilota impegnato in modo permanente in Formula 1. «È un sogno diventato realtà», sono state le prime parol epronunciate da Giovinazzi, «ed è un grande piacere avere la possibilità di correre per la Sauber Alfa Romeo. Come italiano è un grande onore per me rappresentare un marchio di successo nel nostro sport. Ringrazio la Ferrari e l'Alfa Romeo Sauber per avermi dato questa grande opportunità, sono molto motivato e non vedo l'ora di iniziare a lavorare per ottenere grandi risultati insieme».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso