Verrati Ubriaco Arresto Parigi
Sport
2 Novembre Nov 2018 1429 02 novembre 2018

Verratti arrestato a Parigi per guida in stato di ebbrezza

Il giocatore del Psg nella notte tra il 30 e 31 ottobre è stato trovato con i limiti alcolimetrici superiori alla soglia consentita mentre era al volante della sua auto. È stato messo agli arresti per qualche ora e poi rilasciato.

  • ...

Il giocatore del Paris Saint-Germain Marco Verratti è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza nella notte tra il primo e il 2 novembre. L'ex centrocampista del Pescara è stato messo agli arresti per alcune ore e poi è stato rilasciato. Lo ha riportato il quotidiano francese L'Equipe. Secondo il giornale, Verratti è stato fermato alle 3 del mattino sulla circonvallazione nel 13/o arrondissement di Parigi. Dal test alcolemico a cui è stato sottoposto dalla polizia francese è emerso che i valori nel suo sangue erano superiori al limite fissato (0,49 mg/l con una soglia massima di 0,25mg/l) dalla legge transalpina, equivalente a un bicchiere di vino (in Italia la soglia massima è 0,5 mg/l). Il centrocampista della Nazionale dovrà comunque essere sottoposto a processo. Il giocatore si è prontamente scusato con la dirigenza e i compagni del Psg, ma per lui è in arrivo una sanzione per non aver rispettato il codice etico del club. Verratti rischia anche una lunga sospensione della patente.

Il centrocampista azzurro non ha superato i limiti di velocità. Già il giorno dopo si è presentato regolarmente in campo al centro di allenamento del Psg. Il primo con cui ha parlato, per giustificarsi, è stato il durissimo allenatore tedesco, Thomas Tuchel, che - per molto meno (un ritardo alla riunione tecnica prepartita) - ha messo fuori dall'undici titolare la settimana scorsa nel derby contro il Marsiglia due come Mbappé e Rabiot. Dai corridoi parigini trapela che Tuchel - che pure è un tecnico che ha vietato ai giocatori bevande gassate e panini - sarebbe però, stavolta, intenzionato a limitarsi a una multa. Di recente, in Francia, ha fatto scalpore invece l'arresto del capitano della nazionale Lloris, che a Londra ad agosto 2018 guidava con un tasso alcolemico doppio rispetto a quello autorizzato. Il portiere del Tottenham, che non si era fermato neppure a un semaforo rosso, ha dovuto pagare una multa di 56 mila euro e gli è stata sospesa la patente per 20 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso