Malagò Giorgetti Coni
Sport
15 Novembre Nov 2018 1315 15 novembre 2018

Malagò e Giorgetti litigano sulla riforma del Coni

Il numero uno dello sport italiano va all'attacco del provvedimento contenuto nella bozza della Manovra: «È un'occupazione».

  • ...

La riforma del Coni contenuta nella bozza della Manovra è stata mal digerita dal presidente del Comitato olimpico italiano Giovanni Malagò. «Questa non è la riforma dello sport italiano, non c'entra nulla», ha detto Malagò. «Questo è un discorso in modo elegante di occupazione del Coni».

La riforma lascerebbe al Foro Italico soltanto la gestione della preparazione olimpica e della relativa manifestazione. Malagò ha per questo riunito i presidenti federali in Consiglio nazionale per tracciare una indicazione finale da sottoporre al sottosegretario con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti.

«Se questa riforma fosse iniziata a fine 2019 mi sarei dimesso contestualmente. E se dico che mi dimetto mi dimetto, ma io non abbandono la mia barca a cinque mesi dalle Olimpiadi», ha detto Malagò. «Non lo faccio, ma c'è una profonda illogicità in questo documento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso