Inter Psv Liverpool Napoli Champions League
Sport
11 Dicembre Dic 2018 2320 11 dicembre 2018

Disfatta italiana in Champions con Inter e Napoli eliminate

Nerazzurri bloccati in casa sull'1-1 dal Psv. La squadra di Ancelotti ha perso 1-0 a Liverpool. Per entrambe terzo posto nei rispettivi gironi e "retrocessione" in Europa league.

  • ...

L'Italia che aspirava a calare il poker, con Juventus e Roma già qualificate agli ottavi, si è ritrovata con un arsenale dimezzato: fuori sia l'Inter sia il Napoli dalla Champions league, in un martedì che doveva essere da leoni e si è trasformato invece in doppia disfatta. Entrambe le squadre sono finite terze nei rispettivi gironi, guadagnandosi l'amara "retrocessione" in Europa league.

ALL'INTER NON È BASTATO IL PAREGGIO DI TESTA DI ICARDI

Più clamorosa l'uscita dalla competizione dell'Inter, che doveva vincere a San Siro contro gli olandesi del Psv e sperare che il Tottenham non sbancasse il Camp Nou col Barcellona. Il Barça in effetti non ha "tradito", anche se si è fermato sul pareggio 1-1: vantaggio di Dembelé al 7' del primo tempo, pari di Lucas Moura a cinque minuti dalla fine. Ma l'Inter ha fatto lo stesso: 1-1 contro una squadra che non aveva più obiettivi di classifica da raggiungere e frittata fatta. Nel primo tempo Asamoah ha perso malamente palla propiziando il gol di Lozano di testa. Pari di Icardi su assist di Politano nella ripresa, quando ancora sembrava bastare perché gli inglesi stavano perdendo in Catalogna. Poi la beffa.

L'inzuccata di Icardi per l'inutile 1-1.

RIMPIANTO NAPOLI PER I GOL MANGIATI DA CALLEJON E MILIK

Il sogno del Napoli si è infranto invece sul solito Salah. E pensare che gli azzurri sono andati vicinissimi al pareggio nella ripresa coi gol mangiati da due passi da Callejon prima e Milik poi. L'1-0 di Anfield ha così qualificato i Reds e il Psg vittorioso contro la Stella Rossa 4-1 a Belgrado, grazie alle reti di Cavani, Neymar, Marquinhos e Mbappè.

Il gol "mangiato" da Milik a tu per tu con Alisson.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso