Genoa Milan Orario

L'orario del match Genoa-Milan è diventato un caso

Il timore di scontri tra le tifoserie spinge l'Osservatorio a disporre l'anticipo alle 15 del lunedì. i supporter rossoblù sul piede di guerra. Ma il Comune chiede di giocare la sera per paura che il traffico vada in tilt.

  • ...

Rischia di trasformarsi in un teatro dell'assurdo lo svolgimento di Genoa-Milan, incontro della prima giornata di ritorno di Serie A inizialmente in programma la sera di lunedì 21 gennaio. Dopo i fatti di Inter-Napoli, con gli incidenti fuori da San Siro costati la vita al tifoso nerazzurro Daniele Belardinelli, i proclami di Federcalcio e ministero dell'Interno non hanno saputo partorire altro che l'anticipo del match alle ore 15, per il timore di scontri tra due tifoserie ancor più ostili dopo l'omicidio di Vincenzo Spagnolo del 29 gennaio 1995.

UN ANTICIPO CHE NON SERVE A PREVENIRE INCIDENTI

Una misura fortemente caldeggiata dal titolare del Viminale Matteo Salvini e che ha suscitato non poche perplessità tra gli addetti ai lavori, non fosse altro perché lo stesso metodo, adottato a più riprese in altre circostanze, si è rivelato poco più che uno spot. Peccato che a stretto giro la decisione presa dall'Osservatorio per le manifestazioni sportive sia stata di fatto smentita dal Comune di Genova, che ha scritto alla Lega di Serie A per far giocare Genoa-Milan alle 21, come previsto originariamente.

IL COMUNE TEME CHE IL TRAFFICO VADA IN TILT

L'amministrazione comunale, dopo il crollo del ponte Morandi, per evitare disagi legati al traffico cittadino aveva chiesto alla Lega che non si giocassero più, a Genova, partite in giorni feriali e in orario di lavoro. Con questa motivazione aveva ottenuto lo slittamento dalle 17 alle 19 della gara di recupero tra Sampdoria e Fiorentina del 19 settembre, che era stata rinviata a seguito della tragedia del 14 agosto.

I TIFOSI DEL GENOA MINACCIANO DI DISERTARE GLI SPALTI

Come se non bastasse, i tifosi rossoblù hanno annunciato che l'oraro verrà mantenuto alle ore 15 lasceranno deserti gli spazi che occupano solitamente, in prevalenza in gradinata Nord. In un comunicato diffuso nel pomeriggio i supporter del Grifone hanno inoltre invitato l'altro la società del presidente Enrico Preziosi a «tutelare gli interessi di tutti i suoi tifosi, abbonati e non».

11 Gennaio Gen 2019 1642 11 gennaio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso