Pacquiao Broner Las Vegas
Sport
20 Gennaio Gen 2019 1041 20 gennaio 2019

Manny Pacquiao batte Broner a Las Vegas

Il pugile filippino vince ai punti e si conferma campione del mondo dei welter Wba. A 40 anni, ora, sogna la rivincita con Mayweather.

  • ...

Eterno, infinito Manny Pacquiao. Il pugile e senatore filippino stupisce e vince ancora, a 40 anni, battendo a Las Vegas l'americano Adrien Broner, confermandosi campione del mondo dei pesi welter Wba. Il verdetto dei giudici è stato unanime, nessun dubbio sulla vittoria di Pacquiao, che alla fine si è imposto ai punti per 117-111, 116-112 e 116-112 e ha lanciato un messaggio al grande rivale Floyd Mayweather: «Dite a Floyd di tornare sul ring, sono pronto a sfidarlo un'altra volta».

UNA LEGGENDA CHE CONTINUA

Non si ferma dunque la leggenda di Pacquiao, il pugile del popolo, l'unico nella storia ad attraversare otto categorie di peso conquistando la cintura di campione del mondo in ciascuna di esse. Con un record di 61 vittorie (39 per ko) su 69 incontri, con 7 sconfitte (3 per ko) e due pareggi, Pacquiao prosegue una carriera ventennale cominciata nel 1998 con la cintura WBC nei pesi mosca. Una storia che sembrava potersi interrompere con la sconfitta ai punti contro Floyd Mayweather in quello che era stato definito “il match del secolo” e che invece si rivelò piuttosto deludente per il pubblico a causa dell'atteggiamento di Mayweather, che condusse un incontro attendista preoccupandosi di schivare i colpi dell'avversario sfruttando la sua agilità superiore.

UNA POPOLARITÀ STRAORDINARIA

Pacquiao invece è tornato e ha ricominciato a vincere. Nel frattempo è diventato giocatore di basket professionista nelle Filippine e una figura politica importante nel suo Paese. Dopo una prima sconfitta nel 2007, ha fondato il suo partito, il People's Champ Movement. Nel 2010 si è ripresentato come candidato alla Camera dei rappresentanti, passando dal Partito nazionalista al Partito liberale delle Filippine dell'ex presidente Benigno Aquino III, e venendo eletto. Nel 2016 ha fatto il salto passando al Senato con l'Alleanza nazionalista unita. Ora le sue due carriere proseguono, con due grandi obiettivi: la rivincita con Mayweather e l'elezione a presidente delle Filippine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso