Pole Formula 1 Melbourne 2019
Sport
16 Marzo Mar 2019 0916 16 marzo 2019

Come sono andate le qualifiche del Gp d'Australia di Formula 1

Il campione del mondo realizza il miglior tempo nelle qualifiche della prima gara della stagione davanti a Bottas. Vettel terzo, Leclerc quinto.

  • ...

Sembrava poter cambiare tutto e invece non è cambiato niente. Il Mondiale di Formula 1 2019 comincia come si era chiuso quello del 2018 e il dominio Mercedes sembra non conoscere soluzione di continuità. Le qualifiche del Gran Premio d'Australia si sono chiuse con le vetture di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas davanti a tutte, in prima e seconda piazza, coi tempi di 1'20''486 e 1'20''598. Ancora lontane le nuove Ferrari SF90, con Sebastian Vettel e la sua "Lina" terzi a oltre 7 decimi dal campione del mondo e Charles Leclerc addirittura quinto, dietro anche alla Red Bull di Max Verstappen.

MERCEDES, GAP GIÀ COLMATO

Tradite dunque le attese destate dai test pre stagionali, che avevano mostrato una Ferrari in vantaggio sulla Mercedes e avevano fatto ben sperare. La casa di Stoccarda resta più forte, e nemmeno di poco, ora è da capire se il gap di cui parlava Hamilton c'era ed è stato colmato e invertito in tempo record o se si trattava solo di un bluff. La Ferrari ha azzardato nel Q2, girando con gomme medie per riservare le soffici al Q3, tentativo riuscito a Vettel ma non a Leclerc, che è stato costretto a passare alla gomma rossa per qualificarsi. Alla fine le Mercedes hanno migliorato il tempo dello scorso anno di quasi 7 decimi, mentre le Ferrari non sono state in grado di far meglio nemmeno della pole di Hamilton del 2018.

NONA L'ALFA ROMEO DI KIMI RAIKKONEN

Partirà dalla sesta posizione nel Gran Premio d'Australia la Haas di Romain Grosjean davanti al compagno di squadra Kevin Magnussen e alla McLaren di Lando Norris. Nona l'Alfa Romeo Racing dell'ex ferrarista Kimi Raikkonen che ha preceduto la Racing Point di Sergio Perez. Appena fuori dalla top ten le due Renault con Nico Hulkenberg undicesimo e Daniel Ricciardo dodicesimo. Scatterà dalla quattordicesima posizione l'altra Alfa Romeo Racing dell'italiano Antonio Giovinazzi, al suo primo Gp da titolare. Comincia male la Red Bull di Pierre Gasly, subito fuori dalla Q2 e solo diciassettesima al via domani.

HAMILTON: «NON CI ASPETTAVAMO QUESTA DIFFERENZA»

«Abbiamo cercato di ottimizzare il bilanciamento, da Barcellona a qui abbiamo fatto un grande miglioramento di assetto e sembra aver funzionato, non ci aspettavamo questa differenza di prestazione», ha detto Lewis Hamilton in conferenza stampa, «Qui tra noi e gli altri c'è quasi un secondo ed è tutto molto positivo, non potevamo cominciare meglio la stagione». L'unico a mettere in crisi Hamilton, d'altra parte, è stato il compagno di scuderia Bottas: «Ho commesso qualche errore», ha detto il finlandese, «ma mi sono davvero divertito in queste qualifiche. Sono molto contento dei giri fatti».

VETTEL: «POSSIAMO RECUPERARE IN GARA»

«Sono sorpreso del gap con la Mercedes, credo che lo siano tutti e anche loro stessi», ha commentato un decisamente meno euforico Sebastian Vettel, «abbiamo del lavoro da fare per capire la macchina, penso che sia una macchina migliore di quanto visto oggi. Chiaramente la Mercedes è favorita, domani è un altro giorno e ci proveremo anche domani. Altre volte siamo riusciti a recuperare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso