Gesto Ronaldo Squalifica Uefa

Cosa rischia Ronaldo con l'inchiesta Uefa sulla sua esultanza

Aperta un'indagine da parte della commissione disciplinare dopo il gesto verso i tifosi dell'Atletico Madrid. Decisione giovedì 21 marzo. Possibile squalifica nei quarti di Champions league contro l'Ajax.

  • ...

Lo spauracchio della squalifica adesso aleggia ufficialmente sulla testa di Cristiano Ronaldo. La commissione disciplinare dell'Uefa ha aperto un'indagine sul gesto dell'attaccante portoghese che esultava di fronte ai tifosi avversari al termine della partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions league Juventus-Atletico Madrid.

Lo ha reso noto l'Uefa sul proprio sito internet, spiegando di voler indagare in particolare per «condotta impropria», ai sensi dell'articolo 11 del regolamento disciplinare. Il caso è sul tavolo della riunione fissata giovedì 21 marzo 2019. Al termine della rimonta contro l'Atletico, resa possibile dalla sua tripletta, Cr7 si è rivolto ai tifosi sugli spalti con un gesto non elegante, simile a quello con cui all'andata - persa 2-0 dalla Juventus - l'allenatore degli spagnoli Diego Simeone aveva inscenato al Wanda Metropolitano per mostrare di avere «huevos», attributi.

Il gesto di Simeone fatto all'andata al Wanda Metropolitano.

DIVERSO DA SIMEONE: RIVOLTO AGLI AVVERSARI E NON AL SUO PUBBLICO

Secondo alcuni media spagnoli, il rischio che l'Uefa fermi il fuoriclasse è reale perché oltre alle immagini tivù ci sono alcuni video amatoriali a dimostrare che la mossa di CR7 era offensiva nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria. Diversamente dal caso di Simeone, poi multato di 20 mila euro, che aveva sbracato rivolto però al suo pubblico.

Il gesto di Ronaldo contro i tifosi dell'Atletico Madrid da un'altra prospettiva.

POSSIBILE SANZIONE: SQUALIFICA NELL'ANDATA CONTRO L'AJAX

Il giocatore rischia di prendere una giornata di squalifica, saltando così l'andata dei quarti di finale di Champions in programma ad Amsterdam contro l'Ajax, che ha eliminato il Real Madrid. Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha provato a ridimensionare il pericolo di un provvedimento: «Ronaldo non sarà assolutamente squalificato», ha detto, «martedì tra il campo e gli spalti tutti hanno avuto un'esultanza diversa. Per me non ci sarà alcuna squalifica».

18 Marzo Mar 2019 1240 18 marzo 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso