Viaggi
17 Maggio Mag 2012 0948 17 maggio 2012

A Kharkiv l'Ucraina è simile all'Urss

  • ...

Kharkiv, Ucraina. Il teatro Nazionale.

Da queste parti non si passa per caso. A una manciata di chilometri dal confine russo, nell’estremo est, la seconda più grande città dell'Ucraina (1,5 milioni di abitanti) è buona solo per gli Europei di calcio e per un tuffo nel passato. Qui sono previste tre partite del girone di ferro, quello con Germania, Olanda, Portogallo e Danimarca, tra il 9 e il 17 giugno, poi Kharkiv tornerà probabilmente nel dimenticatoio collettivo e non certo sulla lista delle mete turistiche più attraenti che l’Ucraina possa presentare. Grande centro tecnico-industriale (ingegneristico e aeronautico) fin dai tempi dell’Urss, non offre molto al tifoso e al turista medio, se non il fatto di poter assaporare un po’ di quel fascino sovietico che rispetto a Leopoli, all’estremità più occidentalizzata della nazione dove si svolgeranno le rimanenti tre partite del gruppo D, qui è dominante. TRA DERZHPROM E LENIN. Il centro cittadino si sviluppa da Piazza della costituzione sino a Piazza della libertà, una delle più ampie del mondo, collegate dalla via Sumskaya, tra chiese, negozi e teatri. Il Derzhprom è il grande complesso costruttivista che si affaccia sulla Piazza della libertà, che sino al 1996 si chiamava Piazza Dzerzhinsky, dal nome del fondatore della polizia segreta ai tempi di Stalin. Oggi è però la statua di Lenin a dominare il panorama e la piazza, che rimane comunque inevitabilmente e tipicamente sovietica. Il vicino parco Taras Shevchenko, dedicato al padre della letteratura ucraina, si riempirà probabilmente durante gli Europei di molti tifosi alla ricerca di un fresco riparo dal caldo che in città è terribilmente afoso. La fan zone ufficiale sarà quella allestita in Piazza della libertà, comunque non molto lontano dallo stadio che si raggiunge in tre fermate della metropolitana.

Kharkiv, Ucraina. L'Accademia della cultura in piazza Costituzione.

AL MUSEO DEL SESSO. A Kharkiv non vi sono grandi musei o gallerie da visitare come a Kiev, con una sola eccezione. In una via laterale della Sumskaya, la Mironosizkaya, al numero 81 ci si trova di fronte a una porta rossa, chiusa: bisogna entrare nel cortile per trovare l’entrata un po’ nascosta del Museo scientifico delle culture sessuali (2 euro). Su due piani, in una dozzina di stanze, viene illustrata tramite oggetti, fotografie, schede e altre immagini la storia della sessualità nelle diverse epoche e regioni del mondo. Per ora le informazioni sono solamente in russo, ma telefonando (0038.0572.474766) si può anche prenotare una visita guidata con traduzione simultanea. ARRIVARE. Kharkiv è raggiungibile in aereo e in treno, partendo da Kiev. Non vi sono collegamenti diretti con l’Italia (low cost su Kiev con Wizzair e Windjet, per informazioni link in basso). I prezzi con le compagnie di bandiera internazionali come Austrian Airlines si aggirano sui 500 euro. La tratta Kiev-Kharkiv con i voli nazionali di Ukrainian Airlines e Aerosvit é sui 200 euro a/r (per informazioni link in basso). Dalla stazione centrale di Kiev si può prendere invece il comodo treno notturno (circa 15 euro in cuccetta), più veloce il diretto durante il giorno (circa 5 ore, stesso prezzo). È consigliabile acquistare i biglietti con diversi giorni di anticipo. In città ci si muove facilmente a piedi o in metropolitana. Ottimi anche i trasporti di superficie. Dall’aeroporto col bus di linea si arriva direttamente in centro.

Kharkiv, Ucraina. La fontana Zerkalnaya Struya.

MANGIARE E DORMIRE. Il centralissimo Palace Premier (da 150 euro in doppia con colazione, per informazioni link in basso) ha la vista direttamente su Derzhprom e Lenin. Se si vuole spendere poco si può puntare sul meno pretenzioso Reikartz (da circa 80 euro). Per assaggiare le specialità ucraine annaffiate da una bella birra Slavutich chiara (3 euro mezzo litro) c'è l’omonimo Shato Slavutich (primi piatti carne o pesce dai 10-15 euro). Più popolare il Puzata Khata, sull’angolo di Piazza della costituzione e Sumskaya, con varietà di zuppe (borsh, solianka) e insalate con uova (mimosa) e aringhe (shuba) a partire da 2 euro. PER INFORMAZIONI: Premier Palace - Reikartz - Wizzair - Windjet - Aerosvit - Ukrainian Airlines
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso