39 steps
25 Luglio Lug 2018 2149 25 luglio 2018

Storia e antropologia di una classe politica. "Il Partito Democratico. Origine, organizzazione e identità" di Simone Tedeschi

  • ...

Qualunque sia la propria posizione sociale, politica e ideologica, ci sono storie che vale sempre e comunque la pena di raccontare. Esistono diversi modi per farlo e Simone Tedeschi (esperto a livello accademico di Scienze Politiche e attivo anche nell'ambito politico) sceglie la via del saggio politico monografico. Il suo Il Partito Democratico. Origine, organizzazione e identità, infatti, ha come obiettivo quello di servirsi di ampio respiro per approfondire – con dettagliata precisione ma anche con agilità narrativa – la comprensione di un protagonista politico così importante, complesso e sostanzialmente decisivo come, per l'appunto, il Partito Democratico.

Attraverso uno stile diligentemente chiaro e informativo, Tedeschi fornisce a diverse tipologie di lettore (da quello più esperto in materia al semplice appassionato) gli strumenti necessari a tracciare un concreto excursus relativo alla vita del partito per poi tentare di analizzarne il pensiero e la struttura interna non priva, come sappiamo, di ascese e disfatte, come anche di contrasti e contraddizioni tra i vari attori che hanno preso parte alla relativa vicenda politica.

La monografia di Tedeschi, dunque, non è soltanto una biografia fine a se stessa, ma una sorta di trattato che si prende la briga di compiere il non facile tentativo di portare alla luce numerosi spunti di riflessione. La genesi e l'evoluzione travagliata di una forza politica importante come il Partito Democratico vengono prese in considerazione in qualità di emblema della trasformazione di un'intera fazione politica che ha letteralmente ridefinito i propri confini nel corso dell'ultimo decennio.

Molti sono gli interrogativi posti in essere da Tedeschi in merito al percorso politico e, inevitabilmente, sulla scia del riflesso sociale e ideologico che la progressiva mutazione della rispettiva ala parlamentare ha sprigionato attraverso i suoi diversi (nel vero senso della parola) esponenti. Scontri, dibattiti, programmi portati a compimento ma anche disattesi in parallelo a fondamenta sociologiche perennemente in discussione sono la base portante di un discorso strutturalmente aperto e rivolto alla rivelazione di fatti in ombra, retroscena e interpretazioni particolarmente lucide e sensate.

Partendo da una tesi di laurea a cui hanno fatto seguito sviluppi intuitivi di pari passo con l'evoluzione e l'involuzione della forza politica di riferimento, Tedeschi riesce a rendere la sua narrazione sorprendentemente invogliante e accattivante, svilippando il pregio di attirare l'attenzione del lettore sulla pelle di una storia politica quale che sia la propria appertenza di credo ideologico. Al centro di tutto, sorge una questione fondamentale: cosa resta, oggi, delle ambizioni di un partito che voleva ridare consapevolezza di sé sia alla propria fazione che all'Italia intera? Cosa resta di un'ideologia che maturava il desiderio di aprirsi a nuovi orizzonti per tentare di restaurare una classe politica anacronistica e corrotta?

Nel corso dei sei capitoli che compongono Il Partito Democratico. Origine, organizzazione e identità, Tedeschi affronta il non facile compito di navigare esattamante nel mezzo tra cronistoria e analisi politologica per tentare di ristabilire un certo ordine mnemonico e contenutistico in funzione di un recupero – fin dove possibile – di una definizione di identità. Dall'Ulivo di Prodi, passando per ex DC ed ex PCI, DS, la Margherita di Rutelli fino alla nascita e all'affievolimento elettorale del Partito Democratico, Tedeschi analizza nel dettaglio tutte le vicende politiche – sia dietro le quinte che alla luce del sole – che hanno segnato un importante spicchio di epoca tra luci e ombre.

Senza ombra di dubbio un testo interessante e importante a fini sia archivistici che antropologici da segnalare nella bibliografia politica del nostro Paese.

Il Partito Democratico. Origine, organizzazione e identità
di Simone Tedeschi
Edizioni Epoké
Pagine: 180

Correlati