A colpo d’occhio
16 Ottobre Ott 2018 2156 16 ottobre 2018

Condono, scambiatevi un segno di pace... fiscale

  • ...
La celebre battuta di Totò: "E io pago..." dal film "47 morto che parla" del 1950

Così il popolo di Twitter ha commentato la “manovra del popolo” del governo. Il colore dominante è il grigio-tristezza, con virate verso il rosso-rabbia e il verde-stomaco rivoltato, ma ogni tanto dalle residue energie spunta l’umorismo. Nero.

Pace fiscale, trovato l'accordo. Sol-Do.

Il condono fiscale nella manovra del popolo. Dei furbi.

Mentre i ricchi stappano champagne per festeggiare il condono, i poveri disoccupati devono temere la visita della Guardia di Finanza se acquistano un’immoralissima birra. La manovra del popolo è servita. Fredda.

Anche il nord vuole la sua mancetta.

E Totò faceva ridere quando esclamava: “E io pago…”.

Complimentissimi per l’approvazione del condono fiscale. Honest...ah no...

Tra un po' saranno quelli delle Cayman a portare i soldi in Italia.

Forse sanare i conti di chi non paga le tasse, spinge chi le paga a non pagarle più. Forse.

Alla fine tutta questa storia tra condoni e assistenzialismo di stato mi fa sentire giovane. mi ricorda la DC e il PSI degli anni Ottanta che si compravano i voti ricorrendo a imbarcate di debito pubblico.

L’onestà tornerà di moda, ci illudevate... Ma il condono è come il tubino nero, non passa mai... E’ un classico.

“Condono, condono, condono, io soffro più ancora di teeeee. Condono condono, condonoooo il male l’ho fatto più a meeee”. Ricordando Caterina Caselli.

Onestà, Rodotà e un bel condono eccolo qua

Di Maio ha detto che per ogni persona che andrà in pensione ci saranno 3 nuovi assunti. E il cazzaro era Renzi.

Il governo gialloverde inserisce in decreto la depenalizzazione dell'uxoricidio. D'ora in poi eliminare il coniuge rientrerà nell'ambito della "pace matrimoniale"

Nove anni di durissimi sacrifici ma oggi andiamo a testa alta sapendo di non dovere niente alla comunità.

Il sindaco di Gallarate: “Qui facciamo ogni giorno tante multe e la metà non vengono pagate. Penso che una pace fiscale a 1000 euro sia congrua"

Condono, l’unico nero che piace a Salvini

Una cortesia, ragazzi. Avvisatemi il giorno in cui un grande evasore andrà in galera in Italia. Basta un messaggino.

La pacchia sarà finita per i neri; ma è cominciata per chi lavora in nero.

Dal Governo degli onesti al condono dei disonesti il passo è stato davvero breve.

Scambiatevi un segno di pace fiscale.

"Che cos'è un nome? Ciò che chiamiamo rosa anche con un altro nome conserva sempre il suo profumo" (Shakespeare) ...in questo caso, olezzo di cacca!

No, non è un condono ma una pace fiscale: un po' come dire non è una guerra atomica, ma una pace atomica.

La fantamatematica di Di Maio: risparmieremo un miliardo di euro. Sì del Monopoli.

Correlati