All review
3 Febbraio Feb 2018 0955 03 febbraio 2018

Recensione del film ''Sono tornato''

  • ...

Stesso piatto, diverso sapore: come nel film tedesco '' Lui è tornato'' si immagina che Hitler sia presente nella Germania dei tempi nostri , così nella nostra versione '' Sono tornato" si ipotizza un ritorno di Benito Mussolini. Ovviamente tutt'altri ingredienti e suggestioni, ma identica è l'idea base di fornire al popolo un test con cui confrontare le personali paure che aleggiano negli anni duemila con le possibili soluzioni taumaturgiche e dittatoriali già drammaticamente sperimentate . Operazione, però, interessante nella misura in cui il regista Luca Miniero ha saputo riproporle.

Benito Mussolini è interpretato così bene da Massimo Popolizio da rendere la sua immagine ed il suo sguardo estremamente convincenti, imbarazzanti e tristemente intimidatori per gli spettatori oltre gli anta anni di età , goffi e ridicoli per i più giovani che però possono , ancora oggi come allora, subire una potente suggestione ascoltando le sommarie e dirompenti frasi ad effetto declamate dal Duce ed amplificate dai potenti mass media dei tempi nostri.
La possibilità ed il pericolo reale che personaggi del genere abbiano oggi realmente la possibilità di arrivare in trasmissioni televisive di grande diffusione e su internet per ramificare come un cancro nella mente dei giovani pericolose suggestioni basate sulla sopraffazione del diverso, del malato o semplicemente del più debole sono la finalità di questo film realizzata con equilibrio da Luca Miniero, che è riuscito anche a sottolineare gli errori della nostra attuale società eccessivamente poco responsabilizzata.

Il percorso del redivivo Duce nella Roma di oggi accompagnato da Andrea Canaletti (Frank Matano), un giovane documentarista alle prime armi, ma con grandi aspirazioni, ricorda un po' la passeggiata di Dante accompagnato da Virgilio nei gironi infernali, inframezzata a immagini e sequenze filmate tratte dagli archivi storici.
Convincente l'interpretazione di Frank Matano che ha saputo offrire al personaggio da lui interpretrato la freschezza dei giovani del nostro tempo contrapposta alla vecchia e polverosa determinazione del redivivo Duce. Colonna sonora rumorosa ed eccessivamente supponente antichi e mal vissuti sogni di gloria.
Un film da riproporre nelle scuole in particolare superiori dove molti studenti si apprestano a votare per la prima volta.

REGIA: Luca Miniero; ATTORI: Massimo Popolizio, Frank Matano, Stefania Rocca, Gioele Dix, Eleonora Belcamino, Ariella Reggio, Massimo De Lorenzo, Giancarlo Ratti, Guglielmo Favilla, Luca Avagliano, Daniela Airoldi; SCENEGGIATURA: Luca Miniero, Nicola Guaglianone; MUSICHE: Pasquale Catalano; PRODUZIONE: Indiana Production Company; DISTRIBUZIONE: Vision Distribution; PAESE: Italia; DURATA: 100 '; DATA DI USCITA: 01 febbraio 2018

Correlati