All review
17 Marzo Mar 2018 1220 17 marzo 2018

'' Maria Maddalena'' : donna e santa.

  • ...

Maria Maddalena, detta anche Maria di Magdala, secondo il Nuovo Testamento è stata un'importante seguace di Gesù.descritta anche nei Vangeli apocrifi nei quali però viene sottolineato con maggiore forza che fu tra le poche persone a poter assistere alla crocifissione e divenire la prima testimone oculare e la prima annunciatrice dell'avvenuta resurrezione. Ma la Chiesa nel 591( papa Gregorio Magno)accostò Maria Maddalena alla figura dell' adultera redenta Maria di Betania, ipotesi e tesi esplicitamente ridiscussa dalla Chiesa cattolica nel 1969 (dopo il Concilio Vaticano II).

A distanza di oltre mezzo secolo mi sono ritrovato, come allora, pochi giorni prima di Pasqua a vedere un film religioso che ha come tema la resurrezione di Gesù . Due le differenze fondamentali : io allora ero giovane ed ora sono vecchio; ll film del 1953 era ' La tunica' per la regia di Henry Kostere con il giovane Richard Burton e quello di oggi ' Maria Maddalena'. Nel film ' la tunica' le figure femminili intorno a Gesù come la Madonna e Maria Maddalena erano solo comparse , nel film attuale sono insieme a Gesù le interpreti principali delle quali si racconta il desiderio e la volontà di volere acquisire un ruolo determinante nella società dell'epoca con l'aiuto del nascente movimento cristiano.

Fatto questo personale confronto mentale il film attuale ha preso interesse innescando riflessioni che finalmente possono avere una soluzione : basta pensare per un attimo al ruolo della donna nella comunità cristiana . Dopo secoli di storia possiamo affermare senza tema di smentita che non c'è mai stato un Papa donna, un Cardinale donna, un Vescovo donna, un Parroco donna, un Sacerdote donna. Nel film Maria Maddalena diretto da Garth Davis, Maria Maddalena è finalmente un personaggio di spessore enorme che ha un ruolo determinante nella vita e nell'esperienza soprannaturale di Gesù e che rende per la prima volta giustizia al popolo femminile cristiano della sudditanza etico-religiosa subita per oltre due millenni.

Dopo diversi film che relegavano Maria Maddalena a figura di contorno, in questo nuovo film è finalmente protagonista con il volto di Rooney Mara proponendo con forza al pubblico una forte riflessione spirituale : Maria Maddalena, insieme alla Madonna ( Irit Sheleg) sono state le due figure femminili più importanti della breve vita terrena di Gesù di Nazareth. La Madonna in quanto madre mentre Maria Maddalena ha rappresentato l'interesse di Gesù per il genere umano femminile che nostro Signore ha manifestato e valorizzato con un ruolo determinante nella testimonianza della resurrezione. Chi dovrebbe allora sollevare l'ostia consacrata sull'altare ?
Maria Maddalena interpretata con semplicità disarmante da Rooney Mara attua una ribellione di genere con grande determinazione e dolcezza . Gesù è interpretato con vigore da Joaquin Phoenix,peccato però che l'umano sentimento che si stabilisce tra i due sia poco espresso. La figura cinematograficamente più indovinata è quella di Giuda ( Tahar Rahim) che riesce a manifestare compiutamente l'interesse troppo terreno per la rivoluzione del tutto spirituale di Gesù.
La fotografia eccezionale rende verosimile un maestoso e selvaggio paesaggio con molte scene girate fra le montagne della Basilicata;le musiche di Hildur Guðnadóttir, Jóhann Jóhannsson contribuiscono alla solennità e sacralità delle immagini.

E per finire ... finalmente anche la Chiesa sembra condividere l'idea che una donna può esprimersi al meglio anche se non esclusivamente inserita in un contesto familiare.
La rivoluzione femminista delle militanti cristiane è iniziata?

REGIA: Garth Davis ; ATTORI: Rooney Mara, Joaquin Phoenix, Ariane Labed, Chiwetel Ejiofor, Ryan Corr, Lubna Azabal, Tahar Rahim, Shira Haas, Charles Babalola, Denis Ménochet, Hadas Yaron, Tawfeek Barhom, Zohar Shtrauss, Uri Gavriel, Michael Moshonov, Irit Sheleg ; REGIA: Garth Davis; SCENEGGIATURA: Helen Edmundson, Philippa Goslett; FOTOGRAFIA: Greig Fraser; MUSICHE: Hildur Guðnadóttir, Jóhann Jóhannsson; PRODUZIONE: See-Saw Films, Porchlight Films, Universal Pictures International Production;DISTRIBUZIONE: Universal Pictures;GENERE: Drammatico, Storico, Religioso; PAESE: Gran Bretagna; DURATA: 120'; DATA USCITA: 15 marzo 2018

Correlati