Americanos43
23 Gennaio Gen 2018 0026 23 gennaio 2018

«Molti finocchi» a Rede Globo, la polemica continua

  • ...

Mentre il Brasile si divide nell'attesa dell'appello che vede imputato l'ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva, inganniamo il tempo facendo il punto su una polemica. Un dibattito che nelle ultime settimane ha monopolizzato sia il mondo della stampa verdeoro, che il magma virale delle Reti sociali. Ci riferiamo alle parole del presentatore della rete televisiva Sbt (Sistema brasileiro de televisão) Carlos Massa, noto come Ratinho.

Il quale appunto se ne é uscito in un video su Instagram, affermando che le televonele di Rete Globo «hanno molti finocchi». Prima di approfondire le parole di uno dei volti noti della televisione di proprietá del presentatore Silvio Santos, una premessa.

Abbiamo scritto in passato che nel Paese sudamericano la contrapposizione tra destra e sinistra, non é l'unica a dividere il Paese tra guelfi e ghibellini. Sí perché é forte anche la trasversale divisione sul piano della morale, tra libertari e conservatori in fatto di costumi. Del resto da molto tempo – anche sotto il profilo mediatico – si sfidano la Marcia dell'Orgoglio omosessuale o Gay pride, da un lato, e la manifestazione degli Evangelici, dall'altro. Ossia la Marcha para Jesus, cui partecipano le discusse Chiese neopenteostali: quelle stesse che sottraggono fedeli alla Chiesa cattolica, che quindi ama spesso bollarle come sette. Ed é importante rimarcare l'aspetto della trasversalitá, perché si tratta di una contrapposizione che non si sovrappone a quella basata sulla visione economica.

Ad esempio la potente Rede Globo é sí liberista – e nemica del lulismo – ma anche aperta sotto il profilo delle libertá individuali. In primis, quelle relative all'orientamento sessuale. E cosí, sono ormai anni che le seguitissime novela hanno iniziato a rompere vari tabú: primo bacio gay, primo beijo lésbico, e cosí via. Riportiamo peró le frasi di Ratinho, pubblicate sotto il titolo «Una esagerazione di frogi». «Stavo vedendo una telenovela della Globo, un affare di cangaceiro», sbotta il presentatore, «bisogna vederla, é la nostra concorrenza. Ma Globo ha messo i frogi addirittura in un film di cangaceiro. A quel tempo non c'erano i frogi, o forse pensate che ci fossero froci a quell'epoca? Ci sono molti finocchi, finocchi alle sei della sera, finocchi alle otto, finocchi alle nove, e finocchi alle dieci. Ci sono veramente molti froci. Non so cosa sta succedendo. Non ci sono cosí tanti viado, oppure sí? Ci sono veramente?».

(Rafinha ha usato lo stesso termine “viado” innumerevoli volte, ma qui, per non infastidire il lettore, si é preferito tradurre con una pluralitá di sinonimi, che rendono comunque l'idea). Ci verrebbe da rispondere a Rafinha che sí, effettivamente ci sono. Ma al di lá della nostra impressione, consigliamo di leggere i commenti a queste parole, per avere un'immagine – seppur sfumata – della realtá sociale verdeoro. Quello che é stato assunto a manifesto da parte dei piú tolleranti é il seguente: «Quando la sessualitá degli altri disturba la tua vita, il problema é tuo. Ratinho, tu puoi parlare all'intero Brasile; e nel Paese che conta piú omicidi di omosessuali ogni anno, dovresti usare la tua voce per propagare amore e tolleranza. Di odio ce n'é giá molto. Pensa a chi sta cercando il coraggio per dichiararsi: puoi immaginare il loro dolore, se vedono un video come questo. Desisteranno dalla propria vita per il timore di fare coming out. Quindi non crei polemiche per avere i riflettori addosso, se ció puó mettere a rischio la felicitá altrui».

Correlati