Chi Web Comincia
14 Gennaio Gen 2019 1749 14 gennaio 2019

Quanto costa l'auto agli italiani? Ecco i numeri del 2018

  • ...

Quanto costa mantenere una vettura in Italia? E per quale componente dell'automobile spendono maggiormente le famiglie del nostro Paese? Ecco una panoramica sul mercato dell'automotive che deriva dalla comparazione di diverse ricerche pubblicate nelle ultime settimane e che ci consente di scoprire alcune notizie interessanti circa il rapporto tra italiani e quattro ruote.

Immatricolazioni in calo

Il primo dato è quello più "fresco" e riguarda il numero complessivo di immatricolazioni catalogate nel corso dell'anno appena trascorso: come ufficializzato dal report del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il 2018 si chiude a 1.910.025 unità, in calo rispetto al 2017 di circa 60 mila vetture registrate su tutto lo Stivale. Secondo l'Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) i motivi del rallentamento sono molteplici e vanno dalla instabilità politica dei primi mesi dell'anno alla progressiva contrazione delle vendite di auto diesel, fino al peggioramento del clima di fiducia dei consumatori e delle imprese, alle tensioni politiche legate alla manovra finanziaria e, non in ultimo, alle preoccupazioni dei cittadini circa la propria situazione economica.

Quasi 200 miliardi di euro di spesa per auto

È in effetti impossibile slegare le riflessioni sul mercato delle auto al contesto socio-economico del Paese, visto che l'acquisto e il possesso di una vettura è decisamente un fattore di rilevanza sul budget personale e familiare: per la precisione, nel corso del 2018 è ulteriormente cresciuto il peso delle spese per l’acquisto e l’esercizio degli autoveicoli in Italia, come rilevato dall’Osservatorio Autopromotec, che ha raggiunto quota 195,3 miliardi di euro, pari a circa l'11 % del PIL nazionale (nel 2017 si era fermato a 189 miliardi).

La parte minore va per le gomme

Curiosamente, di questa grandissima torta, solo una piccola parte serve alla gestione di una componente "vitale" per le auto, come gli pneumatici: nel 2018 gli italiani hanno infatti investito "solo" 4 miliardi di euro per l'acquisto di nuove gomme per le proprie vetture, con un incremento del 2,5 % rispetto all'anno precedente. In questo caso, a trainare verso l'alto il totale sia l'aumento del costo delle materie prime che la generale crescita del mercato delle gomme che trova nel web nuovi canali di distribuzione.

Il mercato degli pneumatici

Negli ultimi anni, infatti, si è rafforzata la tendenza degli italiani a cercare online rivenditori di pneumatici, per individuare la migliore proposta dal punto di vista qualitativo e, soprattutto, economico; non a caso, un sito come Euroimport Pneumatici ha costruito la sua fama grazie ai "prezzi più bassi d'Italia" anche sui prodotti più nuovi, sulle coperture invernali più innovative o sulle gomme estive migliori, conquistando una fetta di mercato "virtuale" superiore al 10 per cento a livello nazionale.

Sono i carburanti a pesare di più sulle tasche

La parte maggiore dei soldi spesi dagli italiani al volante viene invece destinata ai carburanti che rappresentano la voce più importante del bilancio delle uscite con 60,7 miliardi di euro (il 31,1 % del totale), in crescita dell'8,3 % rispetto al 2017 a causa sia dell'aumento dei consumi che dei rincari dei prezzi alla pompa di benzina e gasolio. Più di 50 miliardi, poi, sono stati destinati all'acquisto di nuovi autoveicoli, in linea con la spesa dell'anno precedente.

Correlati