Chi Web Comincia
28 Gennaio Gen 2019 1653 28 gennaio 2019

Cani in condominio, la convivenza si impara

  • ...

A Torino i cani vanno a lezione di bon ton. Anzi, a Torino i proprietari dei cani vanno a lezione di bon ton e imparano a non litigare tra loro.

Con fido in te

Rivoluzione nel segno della gentilezza a Torino. Protagonisti cani e proprietari. In un solo anno la polizia municipale di Torino ha raccolto 770 segnalazioni di cani 'accusati' di creare disturbo. Nasce con l’obiettivo di appianare qualsiasi divergenza tra proprietari di cani e vicini il progetto “Con fido in te. Cani in condominio: consigli utili per una civile convivenza”. Si tratta del primo progetto, tra circa 80 progetti complessivi, proposti al sindaco Appendino dai dipendenti comunali che trova realizzazione.

In cosa consiste il progetto

Ma di cosa si tratta più nel dettaglio? L’iniziativa, proposta dall'agente scelto Michele La Pietra del Nucleo di Prossimità, rappresenta un vero e proprio vademecum di "raccomandazioni per il benessere del vostro amico a 4 zampe" e altrettanti "consigli per evitare disturbi eccessivi e farlo benvolere dal vicinato". “Da diversi anni mi occupo di conflitti condominiali legati alla presenza di animali domestici - dice Michele La Pietra in un commento riportato dal quotidiano torinese La Stampa - e l’obiettivo del progetto non quello è di sostituirci ai professionisti del settore, ma di dare i consigli utili a una civile convivenza tra gli uomini e i cani”.

Trenta appuntamenti in città

Fitto il programma di appuntamenti stilato per coinvolgere la città e invogliare i cittadini ad adottare queste linee di condotta. Sono 30 gli incontri previsti che si terranno presso Circoscrizioni e Case del Quartiere per avere suggerimenti utili e un corso di formazione per i vigili. "Il progetto - dice il sindaco di Torino, Chiara Appendino - mette al centro un tema molto sentito dai cittadini e l'alta partecipazione dei dipendenti comunali all'iniziativa dimostra la loro voglia di mettersi al servizio della cittadinanza".

Cani e condomini un rapporto complesso

Il numero di italiani che ospita nelle proprie case un cane è davvero elevato. Questi amici a quattro zampe diventano quasi sempre parte integrante dei nuclei familiari e vengono trattati come veri e propri figli. Per loro si scelgono solo i prodotti migliori, approfittando anche dei vantaggi offerti dagli acquisti on line, su portali come PetIngros.it che consentono di acquistare il meglio a prezzo più vantaggiosi. Dall’alimentazione al gioco sono tante le esigenze da soddisfare per rendere sempre felice e allegro il nostro cane. Non tutti, però, apprezzano la festosa allegria o la nota di struggente malinconia che accompagna la quotidianità dei nostri amici a seconda della presenza o della lontananza del loro padrone. Molto spesso, infatti, soprattutto in contesti condominiali, possono nascere incomprensioni e tensioni legate proprio alla presenza di cani in condominio e di vicini poco inclini alla convivenza pacifica. Proprio per superare tutte queste difficoltà che a Torino si va a scuola di bon ton, con l’obiettivo di imparare a gestire situazioni di tensione legate proprio al nostro inseparabile cane. Un progetto destinato a fare scuole che, si spera, lascerà una traccia positiva, da ricopiare e ricalcare anche in contesti e città diverse.

Correlati