Largo ai vecchi

12 Marzo Mar 2018 1239 12 marzo 2018

T'as volü la bicicletta? Ades pedala

  • ...

Le pressioni che partono dalla Confindustria per arrivare al Presidente della Repubblica e via via lungo i nodosi rami del potere perché si costituisca un governo 5Stelle con l'appoggio del PD si fanno sempre più forti e penetranti. L'ultima idea era quella di lasciare per così dire in ostaggio nel governo Di Maio il ministro all'economia Padoan che sarebbe stato l'interruttore, caso mai i 5Stelle si fossero abbandonati a gesti inconsulti, dell'operazione dando le dimissioni e provocando la crisi di governo. Ci sono poi altre mille varianti dato che lo stesso auto presidente grillino si è paragonato a De Gasperi e tende a raccogliere con questo il consenso della Chiesa. Purtroppo per lui non c'è Pio XII ne il Segretario di Stato Montini che potrebbero concretamente aiutarlo mentre l'attuale Papa Francesco sulla politica, essendo vissuto in Argentina, è molto cauto e generico e gli può solo raccomandare di prodursi in reciproche preghiere.

Mentre si va avanti nella ricerca di metodi e sistemi che possano coinvolgere l'esercito vittorioso ma senz'anima politica dei grillini non vi è chi non si renda conto che il PD, sotto la guida illuminata del ministro Martina, coinvolto a sua volta sia destinato ad andare verso il dissolvimento.

Si delineano però, quasi come l'8 settembre del '43, nuclei di reazione e la capitale di questa nuova resistenza è Milano dove, in città, la democrazia laica dispone ancora di un 10% di elettorato e la maggior parte dei piddini è orientata alla resistenza anti grillina: a Milano il vecchio comico genovese non ha mai avuto grande successo e il suo posto è stato in parte coperto dal dinamico Salvini che però tutti sanno che grida, impreca, giura sul Vangelo ed estrae rosari ma sono tutte sceneggiate che possono finire in un attimo di fronte alla poltrona presidenziale.

Scalpelli, Fazzini e De Nicola giovani intellettuali milanesi hanno già organizzato per mercoledì 14 marzo un primo incontro. Si pensa di trovare il consenso dei molti giovani che sono venuti allegri e vocianti al comizio della Bonino. Si pensa di trovare il consenso anche dei tanti che leggono i giornali economici e sono preoccupati di una imminente bancarotta alla greca.

In tutti i modi “su queste strade se vorrai tornare ai nostri posti ci ritroverai”.

Traduzione letterale del titolo per i non milanesi: “Hai voluto la bicicletta? Adesso pedala”. Cioè: avete fatto tanto casino e insultato a destra e sinistra coi vostri giornaletti e i loro direttori in televisione tutte le sere? Adesso fate il governo (se siete capaci).

Correlati