Onomatopeicamente
30 Luglio Lug 2018 0902 30 luglio 2018

Il trio Servillo Girotto Mangalavite incanta Cervo

  • ...

Notte di lune rosse e di note dolcissime ieri sera in Piazza dei Corallini a Cervo per il quinto concerto del Festival Internazionale di Musica da camera. È il trio formato da Servillo Girotto Mangalavite con Parientes a incantare il pubblico della suggestiva cittadina ligure con jazz raffinato e canzoni ‘antiche’ attraverso un viaggio nei ricordi, nelle persone e nell'immaginario di un popolo (il nostro, guarda un po'...) che fu migrante. Il sax di Girotto, il pianoforte di Mangalavite e la voce di Servillo danzano languidi sulle note degli italiani d'Argentina che attraversarono l'oceano e le culture per regalarci, tornati in patria, serate come queste.

Milonghe e tanghi si intrecciano mentre il pubblico s'affaccia per scorgere la luna e rincorrere quelle note che altrimenti oltre l'orizzonte si perderebbero accompagnati dell'istrionico Servillo che dello spettacolo ne è il collante. Ed è grazie alla mano sicura dell'artista partenopeo se non ci si perde nei meandri del folk e della nostalgia quando il nostro Virgilio dagli occhi tristi e la fronte spaziosa canta la vita vissuta e quella che ci rimane da vivere. Sulle note della Felicità di Dalla, mentre la luna, emozionata anch'essa, si spoglia dell'abito da sera vermiglio.

Il festival prosegue mercoledì 1 agosto con la magia del quintetto di fiati del Carlo Felice di Genova e venerdì con La leggenda di Moby Dick messa in scena da Igor Chierici.

Correlati