Onomatopeicamente
22 Febbraio Feb 2019 1513 22 febbraio 2019

Schianto, il viaggio di una generazione perduta

  • ...

Lo schianto come condizione di partenza e punto d'arrivo, come principio e conseguenza, come incipit ed epilogo. Il viaggio, letterale e metaforico, nell'inconscio di una generazione che ha fallito il giorno in cui ha smesso di provarci: intorno tutto è esploso, dentro tutto è imploso. L'instabilità - economica, sentimentale, mentale - è il capolinea condiviso, la fine delle illusioni, la morte della retorica dell'eterno ritorno. Schianto, una produzione della Compagnia Òyes dal 14 al 24 febbraio 2019 al Teatro Litta di Milano, è la rappresentazione di quest'equilibrio precario tra speranza e disillusione. Francesca Gemma, Dario Merlini, Umberto Terruso e Fabio Zulli, diretti da Stefano Cordella, giocano a interpretare ciò che conoscono alzando il volume dell'inquietudine a personaggi nemmeno così improbabili. Una serie di incidenti reali e metaforici porterà i quattro a condividere ansie, paure e quel che resta delle proprie aspirazioni in un mondo i cui unici riferimenti rimangono Vasco, Batman e pochi altri.

La compagnia, vincitrice per tre stagioni del Next - Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo (Progetto di regione Lombardia e Agis), ha presentato Schianto in
anteprima nell'estate del 2018 al prestigioso festival InEquilibrio di Armunia di Castioglioncello e alla Corte Ospitale di Rubiera all’interno di Forever Young.

Correlati