Twittarola
1 Luglio Lug 2012 1928 01 luglio 2012

Balotelli the black italian ha un futuro a Broadway #sapevatelo

  • ...



Chissà se Raffaella Fico e la sua gravidanza meriteranno una scena. Di sicuro la storia triste dell'abbandono della famiglia originaria e dell'adozione in Italia sono un buon punto di partenza. E non c'è dubbio che la memorabile «sparatoria» in piazza della Repubblica a Milano fatta così, in amicizia nel giugno del 2010, potrebbe essere un bel colpo di scena. Certo la pistola era giocattolo e sparava a salve. Ma per Mario Balotelli da Brescia, 22 anni da compiere il 12 agosto, è rimasto uno dei segni particolari da mettere sulla carta d'identità nella costruzione del campione genio e sregolatezza. Da film. Soprattutto se alla leggera follia aggiunge l'impresa, quella sportiva. Quella per cui lo pagano, insomma. Che potrebbe arrivare stasera, 1 luglio 2012, nella finale europea contro la Spagna.
A portare in scena vita e opere di Mario Balotelli potrebbe essere il regista americano Spike Lee (@SpikeLee, oltre 312 mila followers), 55 anni, ultimo film di successo Inside Man (2006). Da sempre al fianco dei neri che ce la fanno e che danno l'esempio al mondo, anche se a volte sbagliano. Lee tifa Italia perchè c'è Mario e cinguetta: «Sending Good Vibes To Super Mario Balotelli,Black Italian Who Plays For Italia.Hopefully He Will Lead Italia To Victory Over SPAIN in FINAL» che suona più o meno così: «Mandate le vibrazioni giuste al nero italiano che gioca per l'Italia, guiderà l'Italia alla vittoria contro la Spagna».
De resto, le storie di sport e rivincite sono, insieme con i documentari, il nuovo filone del regista americano che alla fine di luglio dirigerà al Longrace Theatre di New York la storia di un cattivo vero, forse redento. Il protagonista è l'ex pugile Myke Tyson, che sarà sul palco in un one man show dal titolo Mike Tyson: undisputed truth. 

Correlati