VoxLIBRI
14 Dicembre Dic 2017 1128 14 dicembre 2017

CONCETTA: il nuovo libro di Gad Lerner, una storia vera, una storia operaia

  • ...
Gad Lerner
(giornalista, scrittore)

Sinossi: 27 giugno 2017, nella sede dell’Inps di Torino Nord, in corso Giulio Cesare 290, una donna si cosparge di alcol e si dà fuoco. È Concetta Candido, di mestiere faceva l’addetta alle pulizie in una grande birreria di Settimo Torinese, inquadrata in una cooperativa inventata e presieduta dagli stessi titolari della birreria. Da sei mesi Concetta è stata licenziata. Così, senza lavoro, senza liquidazione e con il sussidio di disoccupazione che per un disguido burocratico non arriva, Concetta giunge all’apice della disperazione. Per questo sceglie il fuoco come forma di pubblica protesta. Si procurerà ustioni di terzo grado sul 27% del corpo e lotterà tra la vita e la morte per mesi. La attende un percorso di lenta e dolorosa riabilitazione. Intorno a lei si forma spontaneamente una rete di sostegno affettuoso, che non riesce però a infrangere il muro di imbarazzo con cui il suo gesto è stato rimosso dai concittadini e dai politici della comunità operaia di Settimo Torinese. (Concetta, Feltrinelli, pagg. 176, € 15,00)

Ambientazione:

Italia (parte I) voto 4 - Torino nord, corso Giulio Cesare, n° 290. Sede dell’inps. Nonostante l’estate si sia già dolcemente adagiata sui corpi degli italiani, il calore incessante che infiammerà la sede dell’istituto di previdenza sarà quello dell’alcol che la povera Concetta verserà sul suo corpo. È l’Italia dei nuovi poveri che guadagnano cento euro al mese sperando, un giorno, in un’assunzione che non arriverà mai. È l’Italia dei precari, così instabili da cadere giù. È l’Italia degli operai sfruttati nelle fabbriche e lasciati soli dai sindacati sempre più distaccati dalle mere questioni di classe. È l’Italia del divario sociale sempre più marcato e fautore di un odio che sfocierà, prima o poi, in reazioni incontrollate. E' l'Italia che non sa badare ai propri figli, lasciandoli morire di povertà.

Italia (parte II) voto 10 - Ma c’è anche un’Italia solidale (con Concetta): i soccorritori, i titolati dell’azienda, le colleghe, una parte della sinistra che ancora non molla, la sua famiglia e in particolare, l’amore di un fratello. È questa l’Italia alla quale vogliamo dare un bel 10, l’Italia che ce la può ancora fare.

Personaggi: voto 9 (per la Forza e la Speranza) - Concetta è una DONNA forte, coraggiosa, e molto orgogliosa. A seguito del licenziamento, una depressione silenziosa la fa sprofondare, inevitabilmente, verso il terreno instabile dell'oblio. Prova vergogna a chiedere aiuto. Ma un giorno di giugno, Concetta si trasforma in una DONNA debole, inquieta, forsennata. Incendia il suo corpo, lo ustiona in modo grave: lo fa per non pesare sulla sua famiglia. Concetta è come una foglia ingiallita che si stacca dal ramo di un albero curvato: cade ed affoga, dentro una pozzanghera di colore nero. Ma le colleghe, la Sinistra dei Lavoratori, i soccorritori, la sua famiglia, e suo fratello Giuseppe, un angelo che l’accompagnerà, passo dopo passo, verso la nuova vita, possono e devono rappresentare il Riscatto Sociale che si aspetta da tempo. È pura poesia, l’amore che il fratello infonda in tutti noi. Difatti Concetta è rinata.

Giudizio: 9 (quasi 10) – Per tutti, Gad Lerner è un noto giornalista televisivo dai capelli ricci e disordinati, dalle labbra sbilenche ed arrabbiate, dalla voce severa e perentoria dedita alla difesa di un concetto di “sinistra” che non esiste più. Un illuso, un idealista? No, un eterno ed instancabile sognatore dall’animo candido. Se è pur vero che ha scritto il libro con il rigore giornalistico di cui è dotato, leggendolo, avvertirete che si è talmente immedesimato, talmente plasmato con i diversi attori del tragico evento, che ti viene quasi naturale sentirtelo addosso come un fratello al quale dare del Tu – (son convinto che Concetta lo saluta con un affettuoso “ciao Gad”), lasciando il cognome Lerner dentro gli studi televisivi.

Consiglio all'acquisto: SI, dolcemente consigliato...!!!

Per essere recensiti, inviare copia cartacea a:
voxLIBRI - via L. Berlingieri 84 - 75025 Policoro (mt)
Correlati