21 Marzo Mar 2018 1205 21 marzo 2018

Perchè gli animali vanno in letargo

  • ...

Periodo di completo relax per alcuni animali, che molti invidiano, ma nello specifico cos'è in realtà il letargo e perché avviene?

Letargo: di cosa si tratta

A volte, erroneamente, si tende ad associare il letargo ad un periodo di lungo sonno; in realtà si tratta di un cambiamento fisiologico radicale, uno stratagemma, che alcuni animali adottano per superare in modo, anche ‘economico,’ la stagione più fredda, povera di risorse idriche.

Il letargo consiste difatti nel ridurre a minimo le funzioni vitali abbassando la temperatura corporea, la respirazione, le attività metaboliche fino all’ arrivo della stagione primaverile. Questo stato di riduzione dei processi metabolici in cui cadono gli animali viene definita quiescenza, uno stato non di sonno totale ma che comunque permette all’acqua contenuta nel sangue di non congelare del tutto così che il flusso sanguigno possa continuare, seppur in modo più lento, garantendo di conseguenza la sopravvivenza delle cellule e degli organi fino al risveglio.

Sarà necessario per gli animali che cadono in letargo una sana preparazione come:

  • nutrirsi adeguatamente durante l’estate e l’autunno così da avere un’abbondante scorta di grasso da sfruttare successivamente;
  • preparare la tana dove si rifugeranno;
  • in alcuni si può notare anche il cambiamento di pelo.

Il piccolo riccio ad esempio trascorre la stagione autunnale a fare scorte di cibo nutriente e ricco di calorie che mangia per aumentare il suo peso e per poter poi dormire tranquillamente nella sua tana. Alcuni animali come gli scoiattoli invece alternano uno stato di torpore a quello di veglia, e dunque porta delle scorte di cibo nella sua tana.

Non esiste un calendario preciso di inzio e fine letargo, dipende dalla specie e dalla temperatura esterna.

Chi va in letargo

Il letargo è una caratteristica degli animali a sangue caldo, ma ci sono anche alcuni a sangue freddo, come ad esempio i rettili che reagiscono alla stagione fredda andando in letargo.

Tra gli animali che vanno in letargo in autunno troviamo:

  • marmotte
  • ghiro
  • criceti
  • ricci
  • tartarughe
  • rane
  • topi
  • serpenti
  • procioni
  • puzzole
  • scoiattoli

Altri animali come le rondini affrontano le temperature fredde emigrando verso i paesi caldi.

E l'orso?

Da sempre l’orso è stato annoverato tra gli animali che vanno in letargo, ma questa credenza è stata via via smentita. E’ stato dimostrato infatti che quello dell’orso non può considerarsi vero e proprio letargo bensì un semi-letargo. Per animali così pesanti il letargo infatti, significherebbe eccessivo consumo energie che occorrerebbero per il risveglio di primavera, e non averle metterebbe a rischio la loro stessa vita.

Altre Curiosità: e gli uomini?

Sembra strano parlaredi letargo per gli esseri umani ma se pensiamo ai fachiri indiani, capaci di rimanere sepolti diverse settimane senza bisogno di alimentarsi, o alle popolazioni polari (altro caso curioso in quanto durante la stagione più fredda dell’anno vivono in condizione di quasi totale immobilità dentro le loro capanne), possiamo trovare similitudini con il letargo animale.

Inoltre a quanto pare esiste persino una patologia chiamata letargia che viene provocata dall’ipnosi, si tratta un profondo sonno che non lascia nessun tipo di traccia nel conscio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso