6 Luglio Lug 2018 0756 06 luglio 2018

Arretrati scuola quando

  • ...

Arretrati per i docenti

Le nuove retribuzioni e gli arretrati dovevano essere pagati già dal mese di marzo, ma i tempi si sono allungati a maggio 2018. Il personale della scuola teme addirittura la perdita del pagamento di alcuni mesi di arretrati, anche se gli stessi riguardavano gli stipendi fino a marzo 2018.

Leggi anche: Scuola, via libera al nuovo contratto: cosa cambia per i docenti

Aumenti per i docenti

Per quel che riguarda gli aumenti il periodo da prendere in considerazione è quello che va da marzo a dicembre 2018, mentre per marzo, aprile e maggio 2018, l'aumento sarà costituito da una cifra mensile che va da 85 a 110 Euro. Si devono intendere cifre che sono al lordo delle ritenute, incidendo in questo modo per un terzo dell'importo.

Per gli arretrati invece la cifra una tantum può variare da 400 a 600 Euro che verrà erogata a maggio, mentre gli aumenti dello stipendio li vedremo da giugno 2018.

Dopo il blocco durato 8 anni l'attesa nel mondo della scuola è terminata, come dice il nuovo contratto 2016-2018 della Istruzione e Ricerca che è stato già firmato. Questa disposizione riguarda tanta gente, dipendenti della Scuola, altri all'Università e altri acora nella Ricerca e Formazione musicale ed artistica. Per esempio, per i ricercatori dell’Agenzia spaziale italiana ci sarà un aumento di 118 Euro!

Una novità importante è proprio quella che riguarda in generale il nuovo codice disciplinare che per ottenerlo ci sarà da aspettare una postilla contrattuale da terminare entro luglio di "quest'anno".

Inoltre, è previsto uno sviluppo della carriera professionale del docente che per la prima volta si affaccia come incentivo a lavorare meglio e di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso